Algramà
Algramà
Territorio

Una via murgiana sul culto di San Michele

La proposta di Algramà unisce Comuni pugliesi e lucani

Una via micaelica murgiana: un itinerario che unisce i luoghi del culto di San Michele, diffusi nell'area appulo-lucana, è stato sviluppato dall'associazione Algramà e presentato in un incontro presso la sala "Andrea Giorgio" dell'Abmc (archivio biblioteca museo civico). Incontro condotto da Michele Gismundo, aperto dal saluto del presidente dell'associazione Filippo Cristallo e incentrato sull'esaustiva relazione di Giuseppe Marrulli. Conclusioni affidate al fondatore e presidente onorario Gianni Moramarco, con la sua consueta verve trainante, mentre dal pubblico gli interventi di Pietro Pepe e del presidente della Pro Loco Pietro Colonna hanno fornito altri spunti. Al termine Donato Fiorino ha omaggiato Marrulli del suo "Albero della libertà".

La via micaelica della Murgia è un percorso che si snoda lungo 8 Comuni. Parte dall'abbazia benedettina di Montescaglioso per poi attraversare il territorio di Matera per raggiungere la cosiddetta grotta dei pipistrelli, quindi arriva in territorio pugliese. Nell'area murgiana il primo Comune è Santeramo con la sua grotta di Sant'Angelo, poi deviazione a Putignano per la grotta di San Michele di Monte Laureto. Quindi si torna nella Murgia ad Altamura dove i luoghi di culto storicamente sono stati tre: la chiesa ipogea di San Michele in via Madonna della Croce, la cripta dell'Angelo della Masseria di Jesce e il complesso rupestre di Sant'Angelo a Fornello. Tappa successiva è Gravina con il sito di San Michele delle grotte, la cattedrale scavata nella roccia, dalla ricca storia. Si prosegue poi a Minervino Murge e si termina nuovamente in Basilicata ad Acerenza. In tutto 175 chilometri.

Un itinerario che può essere percorso in poche ore in auto ma la maggiore bellezza sta nella scoperta "lenta" del territorio, quindi a piedi o in bici. Infatti la via micaelica della Murgia viene proposta anche come cammino religioso, di pellegrinaggio, in cui la devozione e la ricerca storica diventano anche un modo differente di vedere le città e i territori che non sia il consueto turismo da cartolina.

Proposta molto interessante, concepita pienamente secondo lo spirito di Algramà di unire un territorio vasto trovando i punti in comune tra le differenti identità cittadine. Algramà intende presentare il progetto al Ministero della cultura ma la pandemia ha interrotto i propositi che risalgono già al 2019. L'obiettivo è creare una piattaforma informatica che possa offrire tutte le informazioni al visitatore e pacchetti di viaggio e soggiorno. Mentre la fase descrittiva e l'itinerario sono già accurati e pronti, la prossima sfida è lo sviluppo informatico del progetto stesso.

La storia è un grande attrattore turistico nonché fondamentale leva culturale. La recente apertura straordinaria della chiesa ipogea di San Michele lo dimostra. In tre giorni, cogliendo al volo l'occasione delle visite guidate aperte a tutti, la partecipazione è stata notevole. Il presidente dell'Abmc Giuseppe Pupillo parla di 3.000 presenze in questi tre giorni, con alcune scolaresche durante le mattinate. Visitatori sono giunti anche da altre città.

(Foto di Alberto Ragone che si ringrazia per la gentile concessione)
  • Turismo
  • Storia Medievale
  • Storia locale
  • Chiesa Rupestre San Michele Arcangelo
Altri contenuti a tema
Pagine di storia: Altamura monarchica Pagine di storia: Altamura monarchica L'accoglienza all'ultimo re d'Italia (quando era principe) in inedite foto
Cinque movimenti civici ai nastri di partenza Cinque movimenti civici ai nastri di partenza La prima iniziativa è un convegno sul turismo
Turismo, la Puglia al salone internazionale di Rimini Turismo, la Puglia al salone internazionale di Rimini Positivi i dati sull'estate: c'è stata la ripresa
Turismo, estate di forte ripresa Turismo, estate di forte ripresa Il primo bilancio in Puglia segnala un incremento di arrivi
Pro Loco, Pietro Colonna rieletto presidente Pro Loco, Pietro Colonna rieletto presidente Rinnovato il direttivo. Il programma per rafforzare l'immagine turistica
Turismo lento e cammini, approvata norma regionale Turismo lento e cammini, approvata norma regionale Per la gestione di ostelli
Turismo in Puglia, le stime sono favorevoli Turismo in Puglia, le stime sono favorevoli Previsto un aumento di vacanzieri con il "green pass"
Ad Altamura firmata intesa tra i Comuni di Bari e di Matera Ad Altamura firmata intesa tra i Comuni di Bari e di Matera Per lo sviluppo del turismo e dell'economia
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.