Guardia di finanza
Guardia di finanza
Cronaca

Truffe con polizze assicurative false, sequestrati soldi a carico di indagati

Indagini della Compagnia di Altamura della Guardia di finanza

Somme di denaro per un totale di 300mila euro sono state sequestrate dai finanzieri della Compagnia di Altamura della Guardia di Finanza, in un'indagine su polizze assicurative false, in cui a vari indagati residenti nelle province di Bari, Matera e Milano si contestano le accuse di associazione per delinquere, truffa aggravata, abusivismo finanziario, autoriciclaggio e riciclaggio.

I militari hanno eseguito un provvedimento di sequestro, finalizzato alla confisca, emesso dal gip del Tribunale di Bari, in un'indagine coordinata dalla Procura del capoluogo pugliese. Già nello scorso aprile erano state sequestrate due polizze vita del valore di oltre 115.000 euro. Stando alla ricostruzione accusatoria, gli indagati (persone fisiche e giuridiche) di diverse regioni d'Italia hanno acquistato crediti riconducibili a polizze assicurative cosiddette dormienti, cioè non riscosse dai beneficiari e giacenti prima di prescriversi, che risulterebbero false. Il loro valore complessivo è di oltre 3 milioni di euro. Secondo l'ipotesi accusatoria, esisteva un'associazione a delinquere che avrebbe operato in tutta Italia, dal 2016 al 2021, mediante il raggiro di ignari sottoscrittori.

Questi ultimi, rassicurati sulla genuinità dell'investimento con la garanzia del riscatto alla scadenza e l'aspettativa di ottenere lauti guadagni, subentravano al contraente originario delle polizze in scadenza convinti che, nell'arco di pochi mesi, avrebbero potuto ottenere il vantaggio economico prospettato. Nonostante il tempo trascorso dall'acquisto (in alcuni casi più di 5 anni), i truffati né hanno ottenuto il guadagno atteso né hanno ricevuto le somme investite di cui hanno chiesto la restituzione. Peraltro, gli indagati si sarebbero serviti di società dichiaratamente operanti in base ad autorizzazioni rilasciate da primarie compagnie assicurative di livello internazionale, del tutto ignare, che hanno disconosciuto l'esistenza delle polizze e qualunque rapporto con i presunti responsabili.


L'operazione testimonia la costante azione assicurata dal Corpo della Guardia di Finanza - in stretta sinergia con l'Autorità Giudiziaria alla sede di Bari – a contrasto dei fenomeni di abusivismo finanziario per la tutela del trasparente investimento dei risparmi dei cittadini e a prevenzione delle diverse forme di truffa diffuse sul territorio. Si evidenzia che il procedimento penale verte ancora nella fase delle indagini preliminari e che la responsabilità degli indagati sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.
  • Sequestro
  • Truffa
Altri contenuti a tema
Controlli al mercato settimanale, multato un venditore abusivo Controlli al mercato settimanale, multato un venditore abusivo Era posizionato in via Manzoni ma non aveva autorizzazione
Commercio irregolare, sequestro di borse al mercato Commercio irregolare, sequestro di borse al mercato Attività della Polizia locale. La merce era in vendita abusivamente
Molte persone truffate da un ufficio di poste private Molte persone truffate da un ufficio di poste private Il titolare denunciato dalla Guardia di finanza. Non versava i soldi dei pagamenti
Ingente sequestro di armi da guerra e di esplosivi Ingente sequestro di armi da guerra e di esplosivi Un vastissimo arsenale scoperto in una masseria dell'area murgiana
Maxi sequestro di beni a Columella Maxi sequestro di beni a Columella Beni immobili e mobili, per un valore di 10 milioni di euro
1 Truffa all'Unione europea sui contributi all'agricoltura Truffa all'Unione europea sui contributi all'agricoltura Indagine della Guardia di finanza
Sequestro di beni alla Tradeco per 3,7 milioni di euro Sequestro di beni alla Tradeco per 3,7 milioni di euro Per indebita compensazione di crediti d'imposta
14 Mascherine a prezzi molto elevati, un sequestro ad Altamura Mascherine a prezzi molto elevati, un sequestro ad Altamura Indagine della Guardia di finanza. Si contesta una truffa con vendita on line
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.