Trasporto disabili
Trasporto disabili
Trasporti

Trasporto disabili: approvato il protocollo d'intesa con ASL

Quattro i Comuni firmatari: Altamura, Gravina, Poggiorsini e Santeramo

Il Coordinamento istituzionale del piano sociale di zona dell'Ambito territoriale dei Comuni di Altamura, Gravina in Puglia, Poggiorsini e Santeramo in Colle, in data 25 agosto 2017 ha approvato all'unanimità con una delibera il protocollo d'intesa per il servizio di trasporto dei diversamente abili presso i centri riabilitativi della Provincia di Bari, che disciplina i rapporti tra l'Asl e i quattro comuni dell'entroterra Murgiano.

Come stabilito dall'accordo tra Regione e ANCI Puglia del 30/06/11, le parti, nel protocollo, concordano che il regime di compartecipazione alla spesa per l'espletamento del servizio è del 60% per i Comuni e il restante 40% a carico dell'Asl.

Destinatari del servizio sono tutti i cittadini disabili residenti nel territorio di competenza della ASL di Bari (compresi gli stranieri) con handicap in stato di gravità - in quanto portatori di minorazione fisica psichica o sensoriale stabilizzata e progressiva - che hanno necessità di frequentare centri di riabilitazione pubblici o accreditati, per trattamenti riabilitativi a carattere ambulatoriale o semiresidenziale, e che sono impossibilitati nel raggiungere autonomamente o attraverso familiari il centro.

La domanda, da presentare alla Porta Unica di Accesso del Distretto Socio-Sanitario, va corredata di: attestazione di handicap; programma riabilitativo con indicazione di patologia, durata del trattamento e modalità di erogazione; autocertificazione o attestazione che indichi l'impossibilità di effettuare trasporto; attestazione ISEE in corso di validità; copia di documento di identità e tessera sanitaria.

Ai fini dell'ammissione sarà valutata sia la condizione socio-sanitaria sia la presenza di elementi di fragilità socio-economica, quali: assenza di rete familiare di supporto; nucleo familiare composto da soli anziani/disabili; nucleo monogenitoriale; presenza di un solo adulto con gravi condizioni di salute o privo di mezzo personale di trasporto; condizione economica (ISEE).

Fatte le dovute verifiche, verrà poi comunicata a tutti i richiedenti la eventuale ammissione al servizio tramite raccomandata o pec e l'autorizzazione al servizio avrà durata massima di 12 mesi.

L'Asl s'impegna ad assicurare all'utenza l'espletamento del servizio di trasporto con sicurezza, puntualità e professionalità. Gli utenti sono chiamati al rispetto degli orari previsti comunicando tempestivamente alla ditta eventuali imprevisti. Devono inoltre provvedere al pagamento della quota sociale prevista dai regolamenti comunali/d'ambito.

Data la particolarità del tema trattato, ricordiamo che è possibile rivolgersi presso gli Uffici competenti in materia di Servizi Sociali del proprio Comune di appartenenza.
  • Disabilità
Altri contenuti a tema
Disabilità: incontro tra il Garante regionale e la Asl Disabilità: incontro tra il Garante regionale e la Asl Per definire il regolamento sull'autismo
Assegni di cura, protestano le famiglie Assegni di cura, protestano le famiglie Il Garante regionale per la disabilità chiede soluzioni adeguate
Per tre giorni sarà "Jurassic Anffas" ad Altamura Per tre giorni sarà "Jurassic Anffas" ad Altamura Per la Giornata nazionale della disabilità
Assistenza a disabili nelle scuole, servizio parte anche in istituti superiori Assistenza a disabili nelle scuole, servizio parte anche in istituti superiori La Città metropolitana provvede in forte ritardo. Era intervenuto il Garante regionale
Assistenza ai disabili a scuola, Città metropolitana in grave ritardo Assistenza ai disabili a scuola, Città metropolitana in grave ritardo Interviene il Garante per i diritti delle persone con disabilità
Assegni di cura 2017: disagi per i richiedenti nella presentazione delle domande Assegni di cura 2017: disagi per i richiedenti nella presentazione delle domande La Rete Regionale A.Ma.Re Puglia interroga l'Assessorato regionale competente e chiede di convocare al più presto il Tavolo regionale dedicato
Pubblicato l'avviso per beneficiare dell'Assegno di Cura Pubblicato l'avviso per beneficiare dell'Assegno di Cura Misura di sostegno al reddito per chi vive in condizione di gravissima disabilità e non autosufficienza
7 milioni di euro per Progetti di Vita Indipendente 7 milioni di euro per Progetti di Vita Indipendente Enzo Colonna, Noi a Sinistra: "mirano a rendere la persona con disabilità "soggetto attivo"
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.