Polizia
Polizia
Cronaca

Sfratto esecutivo amministrativo di un complesso immobiliare alla società Parco dei Templari

Immissione in possesso in favore della Agenzia delle Entrate

Elezioni Regionali 2020
Nella mattinata odierna, in Altamura, contrada Greciulli, personale della Polizia di Stato è intervenuto, al fine di coadiuvare l'Agenzia per i Beni Confiscati alla Criminalità Organizzata, nelle operazioni di sfratto esecutivo in via amministrativa nei confronti della società "Parco dei Templari S.r.l." per il rilascio di un complesso immobiliare confiscato ex lege 575/65. Al culmine di un lungo contenzioso con il titolare della società, il Consiglio di Stato emetteva sentenza con la quale ha ordinato lo sfratto esecutivo in via amministrativa e la conseguente immissione in possesso in favore dell'Agenzia delle Entrate del predetto complesso immobiliare.

Al culmine di un lungo contenzioso con il titolare della societa', il Consiglio di Stato ha emesso una sentenza con la quale ha ordinato lo sfratto e la conseguente immissione in possesso in favore dell'Agenzia delle Entrate. Nel 2002 la Direzione investigativa antimafia di Padova e Bari esegui' nei territori di Bari e Potenza, con la collaborazione della Compagnia dei carabinieri di Altamura, un sequestro preventivo di beni mobili e immobili per un valore stimato di dieci milioni di euro.

Il patrimonio era riconducibile a una persona di Gravina, coinvolta in indagini e operazioni di polizia giudiziaria delle Direzioni distrettuali antimafia di Venezia e di Bari, o a suoi stretti congiunti. Finirono sotto sequestro le quote di una societa' a responsabilita' limitata, un hotel di Venosa (Potenza) e la sala ricevimento del Parco dei Templari. All'epoca furono sequestrati anche terreni in agro di Altamura e sette automezzi. Venne nominato un amministratore giudiziario. La sala ricevimenti continuo' a essere operativa.
  • Forze dell'ordine
  • Questura di Bari
  • Sfratto esecutivo amministrativo
Altri contenuti a tema
1 Due assistenti capo di Polizia Penitenziaria agli arresti domiciliari: uno è di Altamura Due assistenti capo di Polizia Penitenziaria agli arresti domiciliari: uno è di Altamura Sono ritenuti responsabili in concorso di peculato e di falsità ideologica continuati
Denunciato imprenditore per gestione illecita di rifiuti Denunciato imprenditore per gestione illecita di rifiuti Sequestrato un container diretto in Giordania contenente residui della lavorazione dei divani
23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera 23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera Responsabile di tentato furto aggravato ai danni di un cittadino di Grottole
6 Deposito della droga scoperto nel Parco Deposito della droga scoperto nel Parco L'operazione dei Carabinieri forestali
1 Tragedia a San Colombano al Lambro: muore 33enne altamurano Tragedia a San Colombano al Lambro: muore 33enne altamurano In corso le indagini dei carabinieri della Compagnia di San Donato
1 Due altamurani in arresto per spaccio di cocaina Due altamurani in arresto per spaccio di cocaina Operazione conseguita con successo dai Carabinieri della Compagnia di Altamura
7 Furti nella notte: emergono altri dettagli Furti nella notte: emergono altri dettagli Due i furti messi a segno. Indagano i Carabinieri
1 53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia 53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia Interessate persone residenti nelle province di Potenza, Foggia, Matera e Milano
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.