Primo incontro elettrosmog
Primo incontro elettrosmog
La città

Quali sono gli effetti dovuti all'inquinamento da elettrosmog?

Un dibattito organizzato per fare chiarezza sull'argomento

Tantissimi i cittadini che ieri sera hanno partecipato all'incontro "Onde elettromagnetiche, non le vedi ma ti attraversano" organizzato dal Comitato contro l'Elettrosmog. Un dibattito vivo, il cui obiettivo primario, come ha affermato Sara Chironna, presidente dello stesso Comitato, è quello di formare e di informare: «Siamo nati per una necessità, abbiamo cominciato a muoverci per un'esigenza e ci siamo resi conto di quanto poco sappiamo». Si tratta del primo di una serie di dibattiti tesi a diffondere notizie veritiere relative all'inquinamento da elettrosmog, argomento che, negli scorsi mesi, ha fatto tanto discutere a causa dell'installazione di un'antenna Vodafone in via Manzoni.
Presente anche l'avv. Bartolo Lorusso, consulente legale del Comitato, che ha ricordato brevemente l'iter seguito per giungere alla sospensione dei lavori di installazione della stessa antenna e all'adozione di un regolamento comunale per le installazioni di impianti per telecomunicazioni e radiotelevisioni.

Autorevole e chiarificatore l'intervento del prof. Vito Capozzi, ordinario di fisica applicata presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Foggia. Il prof. Capozzi ha introdotto la sua relazione definendo l'onda "una vibrazione fisica che si produce in un punto e che si propaga, poi, nello spazio e nel tempo".
Un riferimento anche alla Legge Regionale Puglia n. 5 dell'8 marzo 2002, in cui si specifica che:
- è impossibile installare impianti su siti sensibili (asili, scuole, ospedali, case di riposo, parco-giochi);
- è possibile, per le Amministrazioni comunali, munirsi di un piano di localizzazione per impianti di telefonia mobile e radio-tv;
- è impossibile, per le pubbliche amministrazioni, impedire l'installazione di impianti per telefonia cellulare perché ritenuti di importanza primaria.
Il prof. Capozzi ha sottolineato che «la potenza della Stazione Radiobase da noi assorbita è inferiore rispetto a quella che la testa assorbe dal cellulare durante la telefonata». Unica differenza, «l'esposizione ad una antenna Stazione Radiobase è variabile ma costantemente presente, mentre la radiazione assorbita dal cellulare è significativa solo durante le telefonate».
Una buona parte della serata è stata dedicata ad illustrare gli effetti biologici e sanitari (studiati su topolini da laboratorio) dovuti all'assorbimento di onde elettromagnetiche in campi a bassa potenza (al di sotto, cioè, di 20 V/m), come quelli creati da Stazioni Radiobase per telefonia mobile, dopo settimane di esposizione.
Questi gli effetti biologici (riguardanti, cioè, cellule umane):
- alterazione del trasporto di ioni attraverso la membrana cellulare;
- alterazione delle proteine della membrana cellulare;
- anomalie nella replica del DNA.
Gli effetti sanitari riscontrati in laboratorio, invece, sono:
- disturbi della funzione riproduttiva;
- disturbi del sistema immunitario;
- degradazione del tessuto oculare;
- modificazione del DNA cellulare.
«Gli effetti biologici», ha evidenziato il prof. Capozzi, «potrebbero tradursi in alterazioni della funzione cellulare con conseguenze sulla salute, però esistono, in ogni cellula, dei meccanismi di difesa e di riparazione cellulare. Questi effetti biologici, dunque, non è detto che si traducano in effetti sanitari. A bassa intensità, inoltre, la riproducibilità degli esperimenti non è identica per tutti i casi studiati. Dunque, i meccanismi di interazione delle onde elettromagnetiche non sono stati ancora del tutto compresi e la situazione non è definita, richiede ancora ulteriori ricerche».
Per quanto concerne gli effetti sanitari, invece, il problema sta «nella mancanza di una buona statistica dei casi. I risultati prodotti in un laboratorio, spesso, non sono identici a quelli trovati in un altro laboratorio, per cui la situazione non è ancora chiara è definita. Mancano, dunque, dati certi. Ci sono possibilità e non certezze che ci dovrebbero comunque indurre a misure di cautela».
Gli effetti biologici sono risposte di cellule o di organismi viventi ad uno stimolo proveniente dall'ambiente esterno (es. onde elettromagnetiche).
Gli effetti sanitari sono il risultato di un effetto biologico che si traduce in un problema di salute.
Una difesa dagli effetti dell'inquinamento da Elettrosmog. Come? Il prof. Capozzi consiglia di:
- allontanare le antenne Radiobase e radio-tv dai centri urbani;
- non conservare i cellulari vicino al cuore;
- allontanare il cellulare dalla testa e usare preferibilmente l'auricolare;
- stare poco tempo al telefono, mantenendo, durante la chiamata, la distanza da altre persone;
- spegnere il cellulare di notte;
- evitare l'uso del cellulare per le persone con pacemaker (o mantenerlo alla distanza di 30-50 cm);
- evitare l'uso del cordless (creano potenti campi elettromagnetici);
- stare distanti di qualche metro dalle antenne dei modem e preferire i collegamenti ad internet via cavo.
  • Antenna vodafone
  • Convegno
  • Dibattito
  • Comitato contro l'elettrosmog
  • Antenna
  • Elettrosmog
Altri contenuti a tema
La colpa medica: luci ed ombre sulla nuova normativa La colpa medica: luci ed ombre sulla nuova normativa Convegno alla Sala Congressi Ospedale della Murgia «F. Perinei»
"Filiera di Legumi", l'ambizioso progetto di Andriani Spa "Filiera di Legumi", l'ambizioso progetto di Andriani Spa Sarà presentato sabato 23 settembre in occasione di Murgia è Fiera
La responsabilità medica e le novità della riforma Gelli-Bianco La responsabilità medica e le novità della riforma Gelli-Bianco L'esito del convegno tenutosi il 31 marzo all'ABMC
Donald Trump, Siria, Europa. In che direzione va il mondo? Donald Trump, Siria, Europa. In che direzione va il mondo? Incontro dell'Associazione culturale "Murgia Futura" a Palazzo di Città
Doppio appuntamento con “Il Nuovo Bilancio d’Esercizio alla luce del D.Lgs. n. 139/2015” Doppio appuntamento con “Il Nuovo Bilancio d’Esercizio alla luce del D.Lgs. n. 139/2015” Evento valido per la Formazione Professionale Continua di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile
Agricoltura e innovazione: un binomio vincente? Agricoltura e innovazione: un binomio vincente? L'esito del seminario “Dall’agricoltura all’innovazione: due Regioni in campo”
Cofidi.it e Unicredit investono sul futuro delle Pmi con gli strumenti del credito della Regione Puglia Cofidi.it e Unicredit investono sul futuro delle Pmi con gli strumenti del credito della Regione Puglia Per le piccole e medie imprese in difficoltà
Psiconcologia: la cura è nella relazione Psiconcologia: la cura è nella relazione Convegno organizzato dall'Associazione PsicologicaMente Onlus
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.