Parco: no rifiuti radioattivi
Parco: no rifiuti radioattivi
Territorio

Parco dell'Alta Murgia: non c'è spazio per rifiuti radioattivi

A breve si riunirà la comunità dei sindaci per studiare le contromosse

E' già un'immagine simbolo del "no" al deposito nucleare. Fusti di rifiuti radioattivi prendono il posto delle rotoballe nelle campagne murgiane. Così il Parco nazionale dell'Alta Murgia esprime la sua contrarietà alla possibile localizzazione. Il Parco, quale area protetta, non presenta aree "potenzialmente idonee" ma sono molto ravvicinate: le due di Altamura sono al confine con Matera e quella di Gravina è addirittura a ridosso del bosco Difesa Grande.

L'Ente Parco quest'anno si candida a Geoparco Unesco. Quindi non c'è spazio per un deposito nucleare per la cui realizzazione è iniziata una consultazione pubblica su 67 aree potenziali, tra cui appunto Altamura e Gravina, e i territori non disponibili dovranno presentare le loro osservazioni.

«Non siamo e non saremo favorevoli - dice il presidente dell'ente Francesco Tarantini - a smaltire rifiuti nucleari nell'Alta Murgia. Il nostro è un Parco nazionale compreso in una ZSC, una Zona Speciale di Conservazione della Rete Natura 2000 volta a tutelare gli habitat e le specie protette. Il suo patrimonio naturalistico, geologico, culturale ed enogastronomico è incompatibile con il deposito di materiale radioattivo e stiamo già convocando i sindaci della Comunità del Parco per definire, in modo trasparente, partecipato e condiviso, le osservazioni da presentare al Governo entro i prossimi sessanta giorni". Quindi "non c'è spazio per rifiuti potenzialmente dannosi".

E' prevista una riunione con i sindaci della comunità del Parco per "avviare un percorso condiviso con il territorio, per formulare le osservazioni da inviare al Governo e ribadire il "no" al deposito di materiale nucleare nell'area protetta".
  • Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Deposito unico scorie nucleari
Altri contenuti a tema
Parco Alta Murgia: diminuiti gli incendi boschivi Parco Alta Murgia: diminuiti gli incendi boschivi Invece aumentano i pascoli bruciati dalle fiamme
Parco dell'Alta Murgia, inizia la campagna antincendio boschivo Parco dell'Alta Murgia, inizia la campagna antincendio boschivo Coinvolto quest’anno anche l’Esercito Italiano, oltre agli agricoltori e alle associazioni
“Apiari aperti” nel Parco dell’Alta Murgia “Apiari aperti” nel Parco dell’Alta Murgia Un’immersione nel mondo delle api tra laboratori, degustazioni, passeggiate botaniche e apiterapia
Parco Alta Murgia nella collana “Le Guide di Repubblica” Parco Alta Murgia nella collana “Le Guide di Repubblica” Tra itinerari d’autore, del gusto, personaggi del mondo contadino, della cultura
Parco dell'Alta Murgia, si prepara la campagna antincendio Parco dell'Alta Murgia, si prepara la campagna antincendio L'anno scorso si è ridotta l'estensione delle aree bruciate
Principe Alberto di Monaco nel Parco dell'Alta Murgia Principe Alberto di Monaco nel Parco dell'Alta Murgia Tappe a Garagnone (ex feudo dei Grimaldi) e a Castel del Monte
Alta Murgia Pulita: continua campagna di bonifiche Alta Murgia Pulita: continua campagna di bonifiche Rimossi dalla Grava di Faraualla oltre 100 kg di rottami di auto abbandonate
Deposito nucleare, tutti ribadiscono il "no" Deposito nucleare, tutti ribadiscono il "no" Il territorio pugliese alza la guardia sui possibili siti della Murgia
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.