Parco: no rifiuti radioattivi
Parco: no rifiuti radioattivi
Territorio

Parco dell'Alta Murgia: non c'è spazio per rifiuti radioattivi

A breve si riunirà la comunità dei sindaci per studiare le contromosse

E' già un'immagine simbolo del "no" al deposito nucleare. Fusti di rifiuti radioattivi prendono il posto delle rotoballe nelle campagne murgiane. Così il Parco nazionale dell'Alta Murgia esprime la sua contrarietà alla possibile localizzazione. Il Parco, quale area protetta, non presenta aree "potenzialmente idonee" ma sono molto ravvicinate: le due di Altamura sono al confine con Matera e quella di Gravina è addirittura a ridosso del bosco Difesa Grande.

L'Ente Parco quest'anno si candida a Geoparco Unesco. Quindi non c'è spazio per un deposito nucleare per la cui realizzazione è iniziata una consultazione pubblica su 67 aree potenziali, tra cui appunto Altamura e Gravina, e i territori non disponibili dovranno presentare le loro osservazioni.

«Non siamo e non saremo favorevoli - dice il presidente dell'ente Francesco Tarantini - a smaltire rifiuti nucleari nell'Alta Murgia. Il nostro è un Parco nazionale compreso in una ZSC, una Zona Speciale di Conservazione della Rete Natura 2000 volta a tutelare gli habitat e le specie protette. Il suo patrimonio naturalistico, geologico, culturale ed enogastronomico è incompatibile con il deposito di materiale radioattivo e stiamo già convocando i sindaci della Comunità del Parco per definire, in modo trasparente, partecipato e condiviso, le osservazioni da presentare al Governo entro i prossimi sessanta giorni". Quindi "non c'è spazio per rifiuti potenzialmente dannosi".

E' prevista una riunione con i sindaci della comunità del Parco per "avviare un percorso condiviso con il territorio, per formulare le osservazioni da inviare al Governo e ribadire il "no" al deposito di materiale nucleare nell'area protetta".
  • Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Deposito unico scorie nucleari
Altri contenuti a tema
Il progetto “Alta Murgia: un Parco per api e farfalle” entra nel vivo Il progetto “Alta Murgia: un Parco per api e farfalle” entra nel vivo Rilevate oltre 80 specie di farfalle. Il monitoraggio servirà a tutelare gli impollinatori del parco
Pasquetta, controlli nel Parco dell'Alta Murgia Pasquetta, controlli nel Parco dell'Alta Murgia Non sono state riscontrate violazioni
Parco Alta Murgia, concluso il progetto P.A.T.H. Parco Alta Murgia, concluso il progetto P.A.T.H. Valorizzati tredici itinerari e creato sentiero per persone con bisogni speciali
Deposito nucleare, la giunta regionale approva le osservazioni tecniche Deposito nucleare, la giunta regionale approva le osservazioni tecniche Emiliano e Maraschino: “Ribadiamo e motiviamo il nostro no”
Deposito nucleare, dibattito web promosso dalla Diocesi Deposito nucleare, dibattito web promosso dalla Diocesi L’incontro in programma questa sera sui canali social della diocesi
Un logo per la candidatura del Geoparco all’Unesco Un logo per la candidatura del Geoparco all’Unesco Il Parco dell’Alta Murgia lancia un concorso rivolto alle scuole
Deposito nucleare, i Comuni chiedono più tempo per le osservazioni Deposito nucleare, i Comuni chiedono più tempo per le osservazioni La richiesta al Governo e Parlamento da 11 sindaci di Puglia e Basilicata
Parco Alta Murgia, il bilancio dei controlli nel 2020 Parco Alta Murgia, il bilancio dei controlli nel 2020 I dati su illeciti amministrativi, abusivismo, incendi e caccia illecita
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.