giovani
giovani
Territorio

L’ingegno dei pugliesi non conosce crisi

Depositate quasi 2 mila domande per brevetti e marchi.

Non si arresta l'ingegno dei pugliesi, neanche in tempi di crisi.

Nell'anno che si è da poco concluso in Puglia sono state infatti circa 2.000 le domande per tutelare marchi, brevetti e disegni. E' quanto emerso dall'indagine condotta dal Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia a seguito dell'elaborazione dei dati dell'ufficio italiano brevetti e marchi (Uibm), che fa capo al Ministero dello Sviluppo Economico.

La recessione fa crescere la contraffazione e la concorrenza sleale, ma gli imprenditori pugliesi si difendono, brevettando invenzioni e modelli di utilità o registrando nuovi marchi e disegni. L'intero Mezzogiorno si caratterizza per l'elevato contributo dell'industria del mobile, seguita da quella tessile, dell'abbigliamento e calzaturiera. Non è da meno la sfera dell'elettronica. Si tratta di settori che, in controtendenza con quanto avviene sul territorio nazionale, registrano una crescita nel numero di disegni depositati.

Tra le invenzioni "made in Puglia" del 2014 spiccano le nuove tecnologie per la produzione di energia elettrica rinnovabile insieme ad innovativi sistemi di sicurezza da adottare negli ambienti di lavoro e fra le quattro mura domestiche. Per l'esattezza 1.963 le domande depositate e ben 1.119 a Bari. Ciò testimonia senza dubbio la crescente vitalità imprenditoriale pugliese e la volontà a voler contrastare efficacemente la contraffazione, seria minaccia per il sistema produttivo e per l'economia regionale.

Accanto alla contraffazione di marchio, proliferano altri metodi illeciti, quali la contraffazione di design - realizzazione di oggetti simili in tutto e per tutto a modelli registrati - e l'abuso dell'indicazione di origine 'made in Italy' per spacciare come italiani prodotti di provenienza estera. Preoccupa anche l'importazione parallela, ossia la vendita di beni destinati ad altri Paesi e distribuiti nella nostra nazione attraverso canali non ufficiali a prezzi inferiori.

"Lo sviluppo della proprietà industriale – spiega Francesco Sgherza, presidente di Confartigianato Imprese Puglia – assume un ruolo fondamentale nel favorire la crescita e la competitività delle nostre micro, piccole e medie imprese che, oggi più che in passato, operano in un mercato sempre più libero e globalizzato. Allo stesso tempo è fondamentale per garantire una minima tutela contro il gigantesco giro d'affari della contraffazione che colpisce così duramente i prodotti italiani, specie quelli dell'eccellenza artigiana". Il presidente Sgherza si dice però dispiaciuto della mancata approvazione, da parte del Consiglio dell' UE, delle norme sul 'Made in': "Confartigianato continuerà ad incalzare tanto il Governo quanto le istituzioni comunitarie affinché venga finalmente approvato l'obbligo di indicazione di provenienza su tutti i prodotti in modo da garantirne la tracciabilità, la sicurezza e l'originalità".
  • Confartigianato
  • Puglia
  • Brevetti
Altri contenuti a tema
Una rete per il servizio a domicilio della spesa Una rete per il servizio a domicilio della spesa A favore di persone impossibilitate a uscire di casa
La Puglia si promuove alla Bit di Milano La Puglia si promuove alla Bit di Milano La Murgia presente fra i 34 itinerari nello stand della Regione
Celebrazioni in onore di Santa Lucia Celebrazioni in onore di Santa Lucia Iniziative della Confartigianato e dell'Unione ciechi e ipovedenti
La Puglia meta turistica preferita dagli italiani La Puglia meta turistica preferita dagli italiani Emiliano e Capone: “Risultato straordinario"
Confindustria punta ad unire le economie di Puglia e Basilicata Confindustria punta ad unire le economie di Puglia e Basilicata Altamura punto di incontro per discutere di infrastrutture e trasporti
Pugliesi golosi ma poco acculturati Pugliesi golosi ma poco acculturati Boom di spesa per i pranzi secondo la Confartigianato
Confartigianato, la Puglia arranca Confartigianato, la Puglia arranca In calo le dichiarazioni Iva e volume di affari
Confartigianato, indagine sui ricavi delle imprese pugliesi Confartigianato, indagine sui ricavi delle imprese pugliesi Ricavi in calo, situazione drammatica per la Puglia
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.