assistenza specialistica
assistenza specialistica
Territorio

Assistenza di riabilitazione, assemblea dei "genitori speciali"

C'è paura per la continuità dei trattamenti e si teme di dover spostare i bambini altrove. La Asl risponde

"Siamo nel panico". E' un coro di preoccupazioni quello che si leva nell'area murgiana (Altamura, Gravina, Santeramo) dalle famiglie di bambini in assistenza di riabilitazione dopo le ultime disposizioni della Regione Puglia. Stasera, alle ore 19.30, presso la chiesa "Maria Madre della Chiesa" si terrà un'assemblea.

A creare scompiglio è il regolamento regionale 22 del novembre 2019, divenuto efficace a tutti gli effetti, con cui si definiscono le modalità di accesso al percorso riabilitativo ambulatoriale. In sintesi, non verranno "liquidate" le prestazioni rese fuori regione ai residenti nel territorio di competenza della Asl di Bari, se non adeguatamente motivate. Invece attualmente i percorsi riabilitativi avvengono in due centri di Matera, in assenza di altre strutture vicine e per la mancanza di specialisti in numero adeguato presso le strutture pubbliche della Asl.

L'assemblea di stasera si preannuncia molto partecipata. Le tante voci diventano una sola con l'associazione "Genitori speciali". "Si possono lasciare le famiglie senza alternative in balia di lunghe liste d'attesa per visite o per progetti, sapendo di non avere nel proprio distretto terapisti? Si può decidere del futuro di un bimbo affetto da una qualsiasi patologia senza preoccuparsi di una continuità terapeutica?", questi sono gli interrogativi.

Ma, nonostante questi impegni, le preoccupazioni sono ancora molto forti. I genitori conoscono le carenze del distretto locale: numero insufficiente di terapisti e tempi di attesa troppo lunghi, di mesi e mesi, quando fra qualche settimana iniziano a scadere i piani riabilitativi individuali. Se non si potrà fare riferimento ai centri di Matera, probabilmente si dovrà fare capo a strutture molto più distanti nelle vicinanze di Bari. Ma, oltre alla distanza, mette i brividi il fatto di dover spostare i bambini da una parte all'altra, con il timore di ripercussioni negative sui percorsi riabilitativi.

La protesta è arrivata ai "piani alti". La Asl ha fatto un comunicato con l'obiettivo di tranquillizzare: "I programmi di riabilitazione ambulatoriale per i pazienti disabili adulti e minori (ex art. 26 l. 833/1978) residenti ad Altamura e a Santeramo che attualmente sono in terapia presso i centri della Basilicata saranno assicurati senza interruzioni. E' quanto ribadito dalla Direzione generale della ASL di Bari che oggi - attraverso una lettera inviata alle società che gestiscono i centri di Riabilitazione lucani – ha rimarcato la necessità di dare continuità al servizio senza creare disagi né difficoltà alle famiglie interessate.
Tutti i cicli di riabilitazione in corso non subiranno dunque alcuno stop. Già dalla prossima settimana i pazienti saranno convocati da operatori e medici della ASL per la rivalutazione del piano riabilitativo evitando così il ricorso al CUP"
.

Non resta che sperare in un esito positivo, nell'interesse dei bambini.
  • Bambini
Altri contenuti a tema
Riabilitazione, le famiglie insistono per la libertà di cura Riabilitazione, le famiglie insistono per la libertà di cura Incontro al Comune con il comitato. Si mobilita il mondo politico
Riabilitazione dei "bambini speciali", la Asl avvia le verifiche Riabilitazione dei "bambini speciali", la Asl avvia le verifiche I genitori sono molto preoccupati. L'azienda garantisce la continuità terapeutica e nuove assunzioni
Corsi gratuiti per bambini e giovani al Centro polivalente in via Londra Corsi gratuiti per bambini e giovani al Centro polivalente in via Londra Sono aperte le iscrizioni per partecipanti di età compresa fra 6 e 24 anni
"Il baule volante", questa settimana il festival dei libri per i bambini "Il baule volante", questa settimana il festival dei libri per i bambini Presso l'Agorateca. In programma incontri e laboratori per piccoli, genitori e per docenti
Torna il veglioncino per i nonni e i bambini Torna il veglioncino per i nonni e i bambini Dopo il rinvio per maltempo
Disabilità, nelle scuole è iniziato il servizio di assistenza specialistica Disabilità, nelle scuole è iniziato il servizio di assistenza specialistica Dopo le proteste delle famiglie del comitato "Genitori speciali"
"Il baule volante", un festival per bambini e famiglie "Il baule volante", un festival per bambini e famiglie Promozione della lettura, incontri con scrittori e illustratori, laboratori e approfondimenti
Presto in città un Centro aperto Polivalente per minori Presto in città un Centro aperto Polivalente per minori Sarà realizzato in via Londra
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.