Monterotondo - Domar Volley
Monterotondo - Domar Volley
Volley

Domar Volley Altamura brutta sconfitta a Monterotondo

Ancora una sconfitta per la squadra di mister Paglialunga che cede col massimo scarto contro il Monterotondo

Seconda trasferta ostica consecutiva e secondo brusco stop per la Domar Volley Altamura che deve arrendersi per 3-0 ai romani guidati da mister Spanakis.

I sestetti contrapposti per la gara vedono nella metà campo gialloblù il palleggiatore/allenatore Spanakis, Di Manno opposto, Rossi e Dal Mastro in banda, i fratelli Cezkiel al centro ed il libero Armeti; la metà campo "biancorossa" è invece occupata dalla diagonale Petronella-Sette, i martelli Lomurno e Maiullari, i centrali Minenna e Lacalamita ed il libero Disabato.

Il primo set comincia con una fase di studio in cui i biancorossi provano a mettere la testa avanti sul 5-3, prima di subire la veemente rimonta dei padroni di casa che grazie ad una serie impressionante di battute in salto dei suoi due "bombardieri" Rossi e Di Manno arrivano sul 12-6 del primo tempo discrezionale di Paglialunga e poi addirittura fino al 16-8 del secondo time-out tecnico. Il monologo dei laziali continua ed il mister biancorosso ferma nuovamente il gioco sul 21-11 e prova anche ad alternare i due palleggiatori ma serve a poco, il Monterotondo conquista il primo set per 25-14.

La seconda frazione parte molto più equilibrata della prima con le due squadre che arrivano al primo tempo tecnico con il minimo scarto e con la Domar avanti (8-7). Il Monterotondo spinge sull'acceleratore al rientro in campo portandosi sul 14-11 ed il tecnico degli ospiti deve subito interrompere il gioco con un time-out che sembra giovare ai suoi che riescono a conquistare anche la palla del possibile 14 pari, annullata da una decisione discutibile della coppia arbitrale. Dopo il secondo time-out tecnico è di nuovo Monterotondo a condurre fino al 18-15 che costringe Paglialunga a spendere il secondo tempo a disposizione e permette ai suoi di rimettersi in carreggiata e stavolta, sul 19-18 per i biancorossi, è addirittura Spanakis a fermare il gioco. Sul più bello però l'Altamura commette tre ingenuità, ed il Monterotondo può agevolmente condurre in porto anche il secondo parziale per 25-22.

Ancora scossa dagli errori del set precedente la Domar riparte nel terzo set sotto 4-0, la reazione che permette ai murgiani di riportarsi in parità sul 6-6 è un fuoco di paglia, poiché da questo momento in poi, complici ancora una serie di battute insidiosissime che mettono in crisi la ricezione altamurana, si assiste ad un monologo dei padroni di casa che inesorabilmente incrementano in maniera esponenziale il loro margine e chiudono il set per 25-13 contro un avversario ormai già "sotto la doccia".

Ancora una volta, complice il terribile calendario toccato alla Domar, i biancorossi hanno trovato sulla propria strada, e per di più lontani dalle mura amiche, una corazzata che, nonostante l'obiettivo dichiarato della salvezza, potrà tranquillamente lottare con le prime della classe. Le battute micidiali ed il cinismo nelle poche fasi delicate del match, unite alla maggiore esperienza del team di Spanakis hanno permesso ai suoi un risultato così rotondo.

Ai biancorossi resta il rammarico dell'ennesima partenza diesel, un primo set lasciato andare fin troppo in fretta, cui ha seguìto una buona reazione caratteriale, alla quale i leoni non hanno saputo dare seguito nella terza frazione. Tanti gli errori dell'Altamura, più di tutti ha sofferto il reparto della ricezione, mentre hanno ben figurato entrambi i centrali, trascinati da un Minenna in grande condizione.

Adesso si ritorna finalmente a casa, ma l'avversario è la squadra più in forma del momento, la Filanto Casarano che si è arresa solo al fortissimo Casandrino, ma che ha già compiuto imprese a Giarratana e Genzano. I risultati di questa settimana con le vittorie di Martina contro Genzano e Cosenza contro Potenza hanno compattato il gruppo della mezza classifica, ma relegato la Domar al penultimo posto, bisognerà provare a far bene per non lasciare andar via il gruppone e rimanere attardati indietro.
Leoni, rialziamoci!

Ilario Ninivaggi
Ufficio Stampa e Comunicazione
Domar Volley Altamura
PALLAVOLO MONTEROTONDO - DOMAR VOLLEY ALTAMURA 3-0 (25-14, 25-22, 25-13)

PALLAVOLO MONTEROTONDO: Del Mastro(10), Di Manno(21), Spanakis(2), Rossi(9), B. Cezkiel(3), J. Cezkiel(5) . All. Spanakis. Aces: 10, errori battuta: 4, muri: 5, errori punto: 11.
DOMAR VOLLEY ALTAMURA: Petronella(2), Sette(8), Minenna(8), Lacalamita(7), Miaullari(4), Lomurno(5), Disabato(L), Chierico(0), Incampo(0). N.e.: Cutecchia, Rago. All. Paglialunga, 2° all. Cappiello. Aces: 3, errori battuta: 7, muri: 5, errori punto: 23.
  • Murgia Sport Altamura
  • Girone C
  • Volley maschile
  • Pallavolo Monterotondo
  • Serie B1
Altri contenuti a tema
2 Volley Under 19, un altamurano sul tetto del mondo Volley Under 19, un altamurano sul tetto del mondo Piervito Disabato capitano della Nazionale vincitrice del titolo mondiale in Tunisia
Volley, la Marino Altamura promossa in serie D Volley, la Marino Altamura promossa in serie D La squadra guidata da Francesco Denora vince il campionato con due giornate di anticipo
Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Turno di riposo per la Murgia sport. Due successi, invece, per le squadre impegnate in 1^ divisione
Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport In prima divisione la Marino Volley continua a volare
Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Bene, invece, le due squadre di prima divisione
Volley, poker di vittorie per le altamurane Volley, poker di vittorie per le altamurane L’ultimo week-end di campionato del 2014 si chiude con un en plein
Volley, cade solo la Leonessa Volley, cade solo la Leonessa Le ragazze altamurane perdono in casa contro il gioia mentre le tre squadre maschili vincono
Volley, fine settimana da dimenticare per Murgia Sport e Leonessa Volley, fine settimana da dimenticare per Murgia Sport e Leonessa Vincono, invece, le due squadre di prima divisione
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.