Vista della Murgia
Vista della Murgia
Politica

"Speculazione sui prezzi del grano e delle ciliegie"

Interrogazioni parlamentari al Senato da parte di De Bonis

"In Italia in questi giorni assistiamo al solito copione che riguarda l'agricoltura italiana, e pugliese in particolare, lasciata da sola a fronteggiare i colpi di un mercato distorto. Due prodotti molto diversi tra loro, il grano e le ciliegie, un unico fenomeno: la speculazione". Lo afferma il senatore lucano Saverio De Bonis (gruppo misto), membro della IX Commissione Agricoltura del Senato.

"Riguardo al primo - dice - il grano duro, è accaduto che nei giorni scorsi siano arrivate ben otto navi nei porti pugliesi cariche di grani stranieri che hanno fatto crollare i prezzi di quello italiano in prossimità della trebbiatura. Nel secondo, è stato accertato uno squilibrio abnorme tra il prezzo pagato ai produttori di ciliegie e quello con cui vengono vendute nei supermercati, garantendo un margine spropositato alla grande distribuzione. Non dimentichiamo che per poter far arrivare sulle nostre tavole ciliegie integre e di buon sapore, i cerasicoltori devono sostenere costi non indifferenti. Lo stesso dicasi per i cerealicoltori italiani, che garantiscono un grano duro, e dunque pasta e pane, senza contaminanti e di alta qualità. Per questo motivo ho presentato al Ministro Patuanelli due interrogazioni - quella sul grano assieme al senatore De Falco - per sapere come intende muoversi su questi fronti importanti dell'economia del Sud".

Circa il grano, secondo il senatore De Bonis "l'anno scorso il grano biologico quotava 40 euro a quintale, quest'anno arriva a malapena a 28 euro. Le semole, per converso, hanno visto un incremento di due euro".

"Sul grano - afferma il senatore - vorrei sapere dal Ministro se intende spendersi per l'accelerazione dell'iter di costituzione della CUN (commissione unica nazionale) a Foggia, sulla quale le maggiori associazioni di categoria sembrano ancora porre qualche freno. La Commissione unica nazionale è l'unico strumento in grado di garantire trasparenza ed equilibrio nella formazione dei prezzi. E deve poter prevedere una quotazione specifica per il biologico, perché ciò risponde all'indirizzo giuridico e politico delle norme italiane ed europee. Quanto alle ciliegie, ricordo che vi è un disegno di legge che limita la vendita sottocosto dei prodotti agricoli e agroalimentari e vieta espressamente le aste a doppio ribasso. Il disegno di legge deve ancora terminare il suo iter, ma anche in questo caso l'indirizzo dell'Italia è lampante".

Secondo i dati della Cia (confederazione italiana per l'agricoltura), nel 2020 complessivamente la Puglia ha prodotto 9,5 milioni di quintali del prezioso cereale, il 35% della produzione nazionale, impiegando una superficie pari a 344.300 ettari. Da sola, la provincia di Foggia nel 2020 riuscì a produrre 7.125.000 quintali su una superficie di 240mila ettari, con una resa media per ettaro di 29,68 quintali.
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
1 Gelate, danni all'agricoltura anche nell'area murgiana Gelate, danni all'agricoltura anche nell'area murgiana Il deputato Angiola (Azione) chiede riconoscimento di calamità naturale
Puglia seconda in Italia per imprese agricole al femminile Puglia seconda in Italia per imprese agricole al femminile I dati della Cia: Bari e Bat insieme sono la seconda area del Paese
Via libera alla legge sull'agricoltura biologica Via libera alla legge sull'agricoltura biologica Iter parlamentare procede per prossime tappe
1 Agricoltura per hobby, è possibile uscire dal Comune di residenza Agricoltura per hobby, è possibile uscire dal Comune di residenza Coldiretti: "Lo prevede il chiarimento del Governo"
Agricoltura: al via il bando Filiera Leguminose del Ministero Agricoltura: al via il bando Filiera Leguminose del Ministero Un'opportunità per i produttori della lenticchia di Altamura Igp
1 Si presenta il Distretto agroecologico Si presenta il Distretto agroecologico Riconosciuto dalla Regione Puglia, copre l'area delle Murge e del Bradano
Attività extra-agricole, la Regione stanzia altri 20 milioni Attività extra-agricole, la Regione stanzia altri 20 milioni Per gli investimenti in attività agrituristiche o produzioni complementari all’agricoltura
Agroalimentare, Altamura in quattro distretti del cibo Agroalimentare, Altamura in quattro distretti del cibo Soddisfazione del consigliere regionale Colonna
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.