Omicidio Lagonigro
Omicidio Lagonigro
Cronaca

Sparatoria questa mattina ad Altamura

Nell'agguato perdono la vita due uomini

Questa mattina c'è stata una sparatoria che ha visto due persone uccise. Si tratta di due uomini, Rocco Lagonigro (31 anni) e Vincenzo Ciccimarra (38 anni). Il fatto è avvenuto alle 10.30 circa in pieno centro, precisamente in via Ludovico Ariosto (parallela di via Matera), strada non molto distante da via Manzoni, dove ogni sabato si svolge il mercato settimanale. Una zona molto trafficata, dunque. L'accaduto ha scosso fortemente la città.

Il cadavere di Vincenzo Ciccimarra, pregiudicato, è stato ritrovato a bordo di una Fiat Stilo grigia sul cui cofano e fiancata laterale opposta al posto di guida si contavano diversi segni di proiettili. Nel mirino dei colpevoli, però, non c'era lui. Obiettivo principale di una probabile "resa dei conti" era Lagonigro. Inizialmente si sono contati 25 colpi di arma da fuoco calibro 9. In realtà, dopo i primi accertamenti, sono stati rinvenuti 15 bossoli che, sommati alle schegge, avevano fatto supporre un numero maggiore di proiettili. Uno di questi è stato ritrovato in via Arezzo (strada che incrocia via Ariosto), altri su via Ariosto.

Il cadavere di Lagonigro, invece, è rimasto riverso per terra fino a tarda mattinata per gli accertamenti. Sul luogo del delitto sono intervenuti i Carabinieri con i colleghi della squadra di investigazioni scientifiche, che hanno effettuato i rilievi. Presente anche il magistrato Ada Congedo.

Rocco Lagonigro, sposato e con due figli, era un pluripregiudicato affiliato al clan dei "Palermiti", attivo nel rione Japigia di Bari, e controllava lo spaccio di droga sul territorio. Vincenzo Ciccimarra, autista della Stilo e collaboratore di Lagonigro, si era recato in via Ariosto per raggiungere Lagonigro presso la sua abitazione, situata in quella stessa strada.

Secondo la ricostruzione dell'accaduto fatta dagli inquirenti, i killer avrebbero atteso fuori dall'abitazione l'uscita della vittima, per poi bloccare la Stilo e aprire il fuoco. Lagonigro non avrebbe nemmeno fatto in tempo a salire a bordo dell'auto. Non si conosce ancora il numero dei colpevoli e il mezzo con cui sono riusciti a fuggire. Lo sportello del posto di guida era aperto. Il corpo di Ciccimarra, infatti, è stato ritrovato con un piede fuori dallo sportello. Un tentativo di fuga, probabilmente.

Per il duplice omicidio sarebbe stata utilizzata una mitraglietta o due pistole. Lagonigro già in passato era stato vittima di un agguato davanti alla sua abitazione. In quell'occasione perse la vita nuovamente un suo autista.

Alcuni vicini di casa, nei giorni passati, avrebbero notato la sospetta presenza di una BMW che passava insistentemente nella zona e avrebbero sentito rumori di alcuni spari di arma da fuoco, forse un avvertimento.

I Carabinieri, questa mattina, stavano indagando anche sulla presenza di armi a bordo della vettura delle vittime che, secondo i primi accertamenti, non avrebbero reagito all'agguato. Presenti a tutte le operazioni di prassi delle forze dell'ordine anche la moglie e la sorella di Lagonigro. Straziante il loro grido di dolore.

Seguono aggiornamenti.
9 fotoSparatoria ad Altamura
Omicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio LagonigroOmicidio Lagonigro
  • Omicidio
  • Altamura
  • Morti
  • Sparatoria
  • Via Ariosto
Altri contenuti a tema
1 Uccise la figlia di tre mesi nel sonno, condannato a 16 anni Uccise la figlia di tre mesi nel sonno, condannato a 16 anni L'accusa aveva chiesto l'ergastolo per Giuseppe Difonzo
Omicidio di Domi Martimucci, condanna definitiva per Berardi Omicidio di Domi Martimucci, condanna definitiva per Berardi E' considerato l'esecutore materiale poiché piazzò l'ordigno al "Green Table". Per lui 20 anni di carcere
Inchiesta antimafia "Kairos", gli arrestati salgono a 20 Inchiesta antimafia "Kairos", gli arrestati salgono a 20 In manette un complice dell'omicidio di Domenico Fraccalvieri avvenuto nel 2011
Colpi di pistola in via Parisi Colpi di pistola in via Parisi Due feriti. Carabinieri e 118 sul posto
Anziana trovata morta in casa, è mistero Anziana trovata morta in casa, è mistero Indagini affidate ai carabinieri, il magistrato dispone l'autopsia
Rissa tra albanesi finisce in sparatoria Rissa tra albanesi finisce in sparatoria Nessun ferito. Bloccato un giovane trovato in possesso di una pistola e denunciato il fratello
Tentato omicidio Dambrosio, in manette tre giovanissimi Tentato omicidio Dambrosio, in manette tre giovanissimi Presunti esponenti di un clan mafioso emergente
Sparatoria a Riccione, condannati i 3 gravinesi e l'altamurano Sparatoria a Riccione, condannati i 3 gravinesi e l'altamurano In manette dopo una rissa con un gruppo di napoletani
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.