Lavoro
Lavoro
Lavoro

Sicurezza negli ambienti di lavoro, a breve partono i controlli

Coordina la Prefettura. Verifiche sull'osservanza dei protocolli anti-Covid

Elezioni Regionali 2020
Continuano i tavoli di coordinamento in Prefettura per accompagnare la graduale riapertura delle attività economiche e la parziale ripresa della vita civile contemperando le diverse esigenze con il comune denominatore del contenimento del contagio epidemiologico. Ieri si è svolta un'ulteriore riunione in videoconferenza, presieduta dal prefetto Antonia Bellomo, dedicata alla pianificazione delle attività di verifica delle misure di prevenzione, di sicurezza e distanziamento nei diversi luoghi di lavoro alla luce delle linee guida contenute nei protocolli di sicurezza in materia, richiamati nel d.P.C.M del 26 aprile 2020.

All'incontro hanno partecipato il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, il Responsabile SPESAL/Asl, il Dirigente dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, i Direttori Provinciali dell'Inps e dell'Inail ed il rappresentante della Camera di Commercio di Bari.

E' stata pianificata una prima fase di controlli e condivisa l'opportunità che le verifiche facciano leva soprattutto sul forte senso di responsabilità delle imprese nella puntuale osservanza delle necessarie misure di protezione individuale a tutela della salute dei lavoratori fornendo anche loro assistenza, attraverso l'apporto specialistico della ASL, nel porre in essere le adeguate cautele in relazione alla caratteristica specifica delle attività di produzione e lavoro. Tanto anche al fine di non imprimere ai controlli un approccio esclusivamente repressivo ma di improntarlo al comune convincimento che tutelare la salute dei lavoratori equivale a salvaguardare il benessere dell'intera comunità.

Si è altresì stabilito di suddividere i controlli secondo mirati criteri basati sul numero dei dipendenti delle aziende attualmente in attività, sul maggiore o minore indice di rischio per i lavoratori addetti anche rispetto alla specifica emergenza sanitaria da COVID – 19 e sulla ripartizione degli accertamenti evitando sovrapposizioni o duplicazioni di interventi.
  • Sicurezza
  • Lavoro
  • Prefettura di Bari
Altri contenuti a tema
Dal 18 maggio riaprono saloni estetici e parrucchieri Dal 18 maggio riaprono saloni estetici e parrucchieri C'è l'ordinanza della Regione Puglia
Parrucchieri e estetisti pronti a riaprire in totale sicurezza Parrucchieri e estetisti pronti a riaprire in totale sicurezza Incontro in videoconferenza tra Regione, associazioni e sindacati
Cassa integrazione in deroga, boom di domande Cassa integrazione in deroga, boom di domande In tutta la Puglia sono 35.000. Si attendono i pagamenti
2 Cassa integrazione, protocollo in Puglia per anticipo delle somme Cassa integrazione, protocollo in Puglia per anticipo delle somme Somme erogate da banche su richiesta del lavoratore
2 "Non lavoriamo per l'emergenza, evitare l'abusivismo" "Non lavoriamo per l'emergenza, evitare l'abusivismo" Lettera aperta di parrucchieri ed estetiste
L'emergenza sanitaria si ripercuote sull'impresa e sul lavoro L'emergenza sanitaria si ripercuote sull'impresa e sul lavoro Governo e Regioni al lavoro per accelerare sulla cassa integrazione
3 Il "grazie" della Teknoservice alla forza lavoro Il "grazie" della Teknoservice alla forza lavoro Il servizio viene svolto regolarmente
2 Sicurezza ad Altamura, intensificati i controlli Sicurezza ad Altamura, intensificati i controlli Pattugliamenti e posti di blocco per prevenire e reprimere i reati
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.