rifiuti
rifiuti
Territorio

Rifiuti: il Comune di Poggiorsini chiude i rapporti con la Tradeco

Servizio affidato in via transitoria ad un’altra azienda

Il Comune di Poggiorsini chiude i rapporti con la società Tradeco.

Lo strappo è riassunto in una ordinanza sindacale datata agosto 2017 con cui il sindaco Michele Armienti ha rescisso il contratto con la società altamurana dopo una lunga battaglia di carte bollate.
Da una parte il Comune ha più volte intimato alla ditta Tradeco srl di proseguire il servizio di igiene Urbana agli stessi patti e condizioni previsti nel Contratto sottoscritto nel 2004.
Dall'altra la società altamurana ha più volte risposto di voler proseguire il servizio "a condizione che il Comune adegui il corrispettivo in misura non inferiore a 144.000,00 euro oltre Iva e previa adozione di un'Ordinanza Sindacale in materia".
Un tira e molla che la Tradeco ha portato dinanzi al Tar per chiedere l'annullamento delle ordinanze emanate per prolungare il contratto mentre il Comune di Poggiorsini ha più volte sollevato critiche sulla gestione del servizio.
Una botta e risposta che si è concluso con la sentenza del Tar che ha rigettato il ricorso Tradeco dando ragione al sindaco Armienti.

A luglio, con la scadenza dell'ennesima ordinanza e i rapporti oramai incrinati, il Comune ha preferito rivolgersi altrove.

"Prima di adottare qualsiasi iniziativa mi sono rivolto al commissario Grandaliano concordando con lui la strada da seguire" spiega il sindaco Armienti interpellato dalla Redazione aggiungendo che è stato lo stesso Grandaliano a sconsigliare l'ennesima proroga dato che la legge non consente di prolungare i contratti oltre la data di scadenza consigliando il sindaco di rivolgersi ad altre società.
In verità un'altra legge regionale, la numero 20 del 04.08.2016, autorizza "i singoli Comuni facenti parti degli ARO che non hanno ancora provveduto all'affidamento del servizio di igiene urbana, a procedere autonomamente mediante una gara ponte per massimo 2 anni, inserendo nel contratto di gara la clausola di rescissione anticipata in caso di aggiudicazione della gara unica indetta dall'ARO".

Intanto oltre i confini cittadini, la Consip ha provveduto ad affidare la gara in via definitiva alla società Tecnoservice la quale "ha fatto sapere al Comune di Poggiorsini che la ditta che dovrebbe effettuare il servizio di igiene urbana è la Raccolio srl con sede in Bari" si legge nell'ultima ordinanza sottoscritta da Armienti.
Di qui la svolta e la decisione di adottare l'ultimo provvedimento affidando alla ditta Raccolio srl " il servizio di raccolta a smaltimento dei rifiuti alle condizioni indicate nel contratto del 19.05.2004 ovvero al prezzo di 144.000,00 euro annui oltre Iva come per legge, da rapportare alle singole mensilità".

L'incarico è stato affidato per un massimo di 90 giorni e comunque entro la stipula del contratto con il nuovo gestore vincitore della gara indetta da Consip a cui sarà affidata la gestione dei rifiuti in tutti i comuni dell'Alta Murgia.

"L'unico rammarico riguarda il mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori di Poggiorsini, miei concittadini che ad oggi non hanno ancora visto rispettati i propri diritti" conclude Armienti.
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Rifiuti: vola raccolta differenziata ma ancora molti problemi da superare Rifiuti: vola raccolta differenziata ma ancora molti problemi da superare Ad Altamura mancano cestini portarifiuti e colonnine per cani, troppa immondizia in periferia
Dilaga l'abbandono di rifiuti, aumentano le "foto-trappole" Dilaga l'abbandono di rifiuti, aumentano le "foto-trappole" Fenomeno che non conosce soste. Finora sono state elevate 60 contravvenzioni
1 "Murgia invasa dai rifiuti. Fate qualcosa" "Murgia invasa dai rifiuti. Fate qualcosa" L'appello di un lettore di Altamuralife sul preoccupante fenomeno delle discariche abusive
Rifiuti, così è ridotta la zona del Pulo Rifiuti, così è ridotta la zona del Pulo Giovani volontari impegnati nella pulizia con l'iniziativa di "Ri-Puliamoci"
1 In periferie e campagne aumenta l'abbandono di rifiuti In periferie e campagne aumenta l'abbandono di rifiuti Il Comune interviene con le fototrappole. Ma il fenomeno sta dilagando
Un "cimitero" dei cassonetti nel campetto di quartiere Un "cimitero" dei cassonetti nel campetto di quartiere Cittadini protestano per la scelta fatta dal Comune. Quando la rimozione? Si spera in una settimana
1 Aumentano i costi del servizio rifiuti Aumentano i costi del servizio rifiuti Incrementati di 1.400.000 euro. Ci saranno ripercussioni sulla TARI
1 Raccolta rifiuti: stipula del nuovo contratto posticipata Raccolta rifiuti: stipula del nuovo contratto posticipata Rimandata di alcuni giorni la sottoscrizione con la Tecno Service srl
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.