emergenza cinghiali parco alta murgia
emergenza cinghiali parco alta murgia
Territorio

Riecco i cinghiali, si ripete il fenomeno dei danni all'agricoltura

Segnalate numerose incursioni

I cinghiali, ma anche altri animali selvatici, continuano a scorrazzare indisturbati per le campagne, aggravando una situazione già estremamente difficile a causa del coronavirus. Un fenomeno acuito dalla riduzione degli spostamenti e del numero di veicoli circolanti sulle strade nel periodo del lockdown, che di fatto ha assicurato alla fauna selvatica maggiore libertà di girovagare indisturbata.

Questa la denuncia da parte di Coldiretti Puglia, che intende sollecitare gli organi preposti ad intervenire per arginare il fenomeno. Episodi che riguardano un po' tutta la regione, ma in particolare le zone garganiche e l'Alta Murgia, dove i pericoli per gli automobilisti sono quotidiani e i danni all'agricoltura sono ingenti. Nell'Alta Murgia si sperava in una riduzione della popolazione del cinghiale ma con le colture primaverili sono ricomparsi i branchi. Inoltre, con la sospensione delle catture, l'animale ha continuato a riprodursi.

Si calcola secondo le stime di Coldiretti che in Puglia la fauna selvatica causa circa 13 milioni di euro di danni per le aziende agricole. "Per questo sono necessarie misure di contenimento urgenti" -tuona il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Anche perché la misura è colma per gli imprenditori agricoli che altrimenti "saranno costretti a passare dalle parole ai fatti"- avverte Muraglia, sottolineando come "i numeri la dicono lunga sulla necessità di alzare il livello di allerta e programmare efficaci attività di riequilibrio della fauna selvatica che mette a repentaglio la stessa incolumità delle persone". Insomma- conclude il presidente di Coldiretti Puglia- "non c'è tempo più tempo da perdere, perché gli agricoltori sono allo stremo".
  • Emergenza cinghiali
  • Cinghiale
  • Coldiretti Puglia
  • Coldiretti
  • Cinghiali
Altri contenuti a tema
Danni da cinghiali, nuovi criteri per gli indennizzi Danni da cinghiali, nuovi criteri per gli indennizzi Dopo il confronto tra associazioni agricole e Parco dell’Alta Murgia
1 "Contrastare caro-pasta con aumento produzione di grano duro italiano" "Contrastare caro-pasta con aumento produzione di grano duro italiano" Coldiretti interviene sugli incrementi dei prezzi
Latte: braccio di ferro sul prezzo alla stalla Latte: braccio di ferro sul prezzo alla stalla Gli allevatori chiedono adeguato ritorno economico rispetto ai costi
Grano pugliese, balzo in alto del prezzo Grano pugliese, balzo in alto del prezzo Quotazioni che non si registravano da 10 anni
Incendi: Coldiretti Puglia, c’è mano piromani in 6 roghi su 10 Incendi: Coldiretti Puglia, c’è mano piromani in 6 roghi su 10 In fumo altri 200 ettari di bosco a Gravina
Danni per i cinghiali, situazione ormai insostenibile Danni per i cinghiali, situazione ormai insostenibile Gli animali sono tanti. Ennesimo grido di allarme di agricoltori e allevatori
Cinghiali nel Parco, ora bisogna correre ai ripari Cinghiali nel Parco, ora bisogna correre ai ripari Sono del tutto incontrollabili. Per nutrirsi mangiano in campi e orti
Cinghiali uccisi nel Parco dell'Alta Murgia, indagini dei carabinieri Cinghiali uccisi nel Parco dell'Alta Murgia, indagini dei carabinieri Una denuncia e sanzioni per episodi avvenuti a Spinazzola e Corato
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.