Vito Montanaro
Vito Montanaro
Ospedale e sanità

Regione: "Su Emodinamica all'Ospedale della Murgia si va avanti"

Montanaro difende il lavoro della Asl e presenta le giustificazioni da inviare al Ministero

"Il servizio di emodinamica presso l'Ospedale della Murgia è stato inserito nella sesta versione del Piano di riordino sanitario perché secondo il Decreto ministeriale 70, a cui dobbiamo attenerci, non c'erano le indicazioni per cui si potesse portare qui il servizio".

Questa la risposta del direttore generale della Asl, Vito Montanaro, invitato a Gravina nel corso di un consiglio comunale monotematico dedicato ieri alle carenze dell'Ospedale della Murgia. Montanaro rispondendo alle critiche sollevate dall'aula ha difeso il lavoro dell'assessorato regionale e della stessa Asl: " Non credo che il Perinei sia stato oggetto di disattenzione da parte della politica regionale abbiamo inviato milioni di euro per ristrutturare e aggiungere gli spazi. I tempi di attesa al pronto soccorso sono un problema di tutti gli ospedali a livello regionale e nazionale".

"Abbiamo ereditato un pulcino spennacchiato – continua Montanaro- e in pochi anni abbiamo reso il Perinei un ospedale di primo livello ma per assicurare qui il servizio di Emodinamica abbiamo dovuto creare un gruppo di lavoro che dovrà lavorare su tre fronti ovvero Ospedale San Paolo, Di Venere e Perinei".
Tante le personalità presenti tra cui i consiglieri regionali Ignazio Zullo, che non ha lesinato critiche all'indirizzo della Asl, e il consigliere Enzo Colonna che pur consapevole dell'immenso sforzo fatto in questi anni ha invitato la popolazione "a non avere un atteggiamento vittimistico ma a lavorare per risolvere i problemi".

Presente anche il direttore della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce, il quale nel suo intervento ha posto l'attenzione sul piano assunzionale della Asl: "Per essere più efficace e concreto cito alcuni numeri. Al Perinei occorrerebbero circa 12 anestesisti, 8 cardiologi e almeno 44 medici ma con la conclusione dei concorsi è oramai certo che arriveranno 40 nuovi infermieri, 10 ostetriche, 138 Oss oltre al personale amministrativo. Nuovi medici destinati al pronto soccorso sono in arrivo già nei prossimi giorni mentre stiamo predisponendo le mobilità ed eventualmente altri concorsi per emodinamisti".

Parole che non hanno tranquillizzato i presenti in aula ma che sono un punto fermo da cui ripartire.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.