Ospedale della Murgia
Ospedale della Murgia
Associazioni

Prima donazione di organi in ospedale Murgia, le riflessioni di Aido

Il donatore ha espresso il suo consenso in vita

Nei giorni scorsi all'Ospedale della Murgia è stata effettuata la prima donazione di organi, con il prelievo del fegato che poi, con il trapianto, ha salvato la vita a un paziente ricoverato a Bari. La donazione è frutto di un'espressione di volontà fatta dal donatore. Infatti è possibile esprimere la volontà di donare gli organi quando si richiede o si rinnova la carta di identità al Comune o rivolgendosi alla Asl.

Aido, innanzitutto, ha espresso "vicinanza e solidarietà" ai familiari. La morte di un ammalato è sempre una tragedia. Dalla morte, con la donazione del fegato, si è data nuova vita. "Un grande gesto di generosità e di amore", afferma Nicola Disabato, responsabile di Aido ad Altamura. "E' la prima volta che questo si verifica nella nostra città - aggiunge - merito anche di un grande impegno e qualificata assistenza sanitaria multi-professionale. un grande lavoro di squadra".

Aido ribadisce "l'importanza ed il grande valore etico, civico e solidaristico della donazione di organi dopo la morte, a scopo di trapianto. Solo aumentando il numero dei donatori sarà possibile ridurre in modo sensibile la lunga lista dei pazienti in attesa di ricevere un organo (circa 8.500 in Italia e più di 500 in Puglia). Il grande gesto del donatore ci porta ad avere maggiore consapevolezza verso il tema del trapianto di organi con l'auspicio che il percorso di donazione, dopo questo grande atto di amore, migliori sempre più, a beneficio dei tanti pazienti in lista di attesa.

"Dopo la recente attivazione del trapianto di cornee presso il nostro ospedale 'Perinei' - aggiunge - ecco arrivare un altro grande obiettivo nell'ambito della donazione di organi, che eleva la qualità della nostra struttura sanitaria e quella dei profili professionali impegnati nelle procedure di prelievo di organi e tessuti. Anche a loro va il nostro sentito e forte ringraziamento.

"Ricordiamo - dice ancora Disabato - che il sì alla donazione è una dichiarazione di amore e non ci sono secondi fini; è possibile registrare la propria volontà presso l'ufficio anagrafe in occasione del rinnovo o rilascio della carta d'identità, presso l'Asl, oppure con l'attivazione dal sito dell'Aido, dell'app 'digital Aido' (Spid). Non vi sono limiti di età. L'Aido continua a svolgere opera di promozione e sensibilizzazione dei cittadini al tema della donazione di organi tessuti e cellule, con l'obiettivo primario di aumentare il numero dei donatori e rappresentare una fonte di speranza per chi attende di uscire dal tunnel della sofferenza".
  • Ospedale Altamura
  • Donazione Organi
Altri contenuti a tema
Donazione organi: due iniziative dell'Aido con le scuole Donazione organi: due iniziative dell'Aido con le scuole La festa degli aquiloni e il concorso "Lezioni di vita"
Aido in piazza per la giornata nazionale della donazione di organi Aido in piazza per la giornata nazionale della donazione di organi Far crescere la sensibilità sul dono a scopo di trapianto
DonarSi: un gesto d'amore per salvare altre vite, è importante dire sì DonarSi: un gesto d'amore per salvare altre vite, è importante dire sì Anno record in Puglia per i trapianti, soprattutto per il cuore
Trapianti: in due giorni sei pazienti sono stati salvati Trapianti: in due giorni sei pazienti sono stati salvati In Puglia ben tre donazioni multi-organo
Morto a soli 29 anni: donati gli organi, un gesto che salva altre vite Morto a soli 29 anni: donati gli organi, un gesto che salva altre vite Un grande atto d'amore per il giovane altamurano vittima di incidente stradale
Apre la nuova Neuropsichiatria per infanzia e adolescenza Apre la nuova Neuropsichiatria per infanzia e adolescenza Un'intero piano nel vecchio ospedale di Altamura
Grandissima novità in ospedale Murgia: primo intervento di donazione organi Grandissima novità in ospedale Murgia: primo intervento di donazione organi Salverà la vita di un paziente che ha bisogno di un fegato sano
Donazione organi, si può dire sì anche sulla carta di identità Donazione organi, si può dire sì anche sulla carta di identità L'associazione Aido felice per i trapianti di cornea all'ospedale della Murgia
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.