Matrimonio
Matrimonio
Economia

Sostenere il settore del matrimonio, in Puglia è strategico

La richiesta di adeguati fondi è stata rivolta al ministro dello sviluppo economico Giorgetti

Questa mattina la Conferenza delle Regioni (con gli assessori allo sviluppo economico) ha incontrato il ministro dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti per una prima valutazione del DL Sostegni. Sono stati esaminati alcuni punti riguardanti le categorie "dimenticate" - si pensi ad esempio ai giostrai, agli ambulanti delle fiere, ecc. - o la paralisi della "industria del matrimonio".

Su questi argomenti l'assessore pugliese Alessandro Delli Noci ha fatto il punto della situazione. "Durante l'incontro tenutosi questa mattina con il Ministro Giorgetti - afferma - abbiamo ribadito alcune necessità della nostra regione; una regione il cui tessuto economico è composto da micro e piccole imprese che rischiano di scomparire e che necessitano di ristori immediati anche a fronte di enormi perdite di fatturato e di sostegni economici mai giunti perché le attività in questione non rientravano in nessun codice Ateco. Tra le attività ferme, quelle dei fieristi ambulanti, impegnati negli eventi, nelle feste patronali, in tutte quelle iniziative bloccate per via delle misure restrittive volte a contenere l'emergenza epidemiologica. Abbiamo chiesto al Ministro di prendere in considerazione la situazione di queste piccole imprese che necessitano di ristori con percentuali di copertura di gran lunga superiori a quelle previste, per consentire loro di sopravvivere dopo un anno di fermo".

Sulle categorie della filiera del matrimonio, la Puglia chiede un'attenzione particolare. Ci sono "duecento milioni di euro previsti dal nuovo Decreto che ci auguriamo - sottolinea l'assessore pugliese - non siano ripartiti tra le regioni in base alla densità di popolazione. Non credo - e ho avuto modo di ribadirlo questa mattina - che sia questo il metodo giusto per ripartire le risorse: la Puglia vanta un settore del wedding variegato, composto da numerosissime aziende impegnate in settori diversi. La nostra regione conta circa 19 mila matrimoni all'anno, il 10 per cento dei quali con sposi, amici e parenti in arrivo dall'estero, secondo i dati di Assoeventi, senza considerare tutti coloro che pur vivendo fuori rientrano in Puglia per celebrare il proprio matrimonio.

Si tratta di una filiera industriale vasta con un fatturato pre pandemia pari a un miliardo di euro. Un settore strategico per la Puglia. Per questa ragione, credo che per ripartire le risorse si debba tenere conto delle specificità di ogni territorio e del peso e del valore che il comparto preso in considerazione dal decreto ha per ogni territorio. Dunque, i 200 milioni di euro per il wedding non possono essere ripartiti in base alla popolazione residente ma in base alla presenza di aziende del comparto", conclude.
  • Sostegno
  • Matrimonio
Altri contenuti a tema
Economia: ripartenza con l'acceleratore per il mondo del matrimonio Economia: ripartenza con l'acceleratore per il mondo del matrimonio Il settore si è rimesso in moto
Matrimoni in Puglia, messo a punto il protocollo per la riapertura Matrimoni in Puglia, messo a punto il protocollo per la riapertura Non c'è il limite massimo di invitati. La parola finale spetta al Governo
1 Matrimoni, un bonus di 1500 euro come sconto su festa nuziale Matrimoni, un bonus di 1500 euro come sconto su festa nuziale Possono richiederlo le imprese del settore. Avviso ha valore retroattivo
Eventi e matrimoni, quando riparte il settore? Eventi e matrimoni, quando riparte il settore? Istituito un comitato tecnico per la fase 2 in sicurezza
Tanti premi alla Puglia all' “Italian Wedding Awards” a Torino Tanti premi alla Puglia all' “Italian Wedding Awards” a Torino Spicca Altamura con due importanti riconoscimenti
1 Anche un  po’ della nostra Altamura al matrimonio dell’anno a Monopoli Anche un po’ della nostra Altamura al matrimonio dell’anno a Monopoli Tra gli animatori della festa che l’Associazione Skyers di Altamura
Matrimoni civili fuori dalla mura comunali Matrimoni civili fuori dalla mura comunali Con il regolamento si allarga il numero di location dove celebrare riti civili
Sposarsi nell'Eden, un sogno diventato realtà al "Calderoni Martini resort" Sposarsi nell'Eden, un sogno diventato realtà al "Calderoni Martini resort" Per sposi che alle fredde mura comunali, preferiscono lo splendore dell'Alta Murgia
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.