Grano
Grano
Economia

Grano duro, il prezzo sale ancora

Le ultime quotazioni alle borse merci

Per tutto il mese di ottobre è proseguita l'ascesa del prezzo del grano di duro nazionale che circa un mese fa aveva raggiunto il picco di 500 euro a tonnellata. Una quotazione che nel corso delle settimane è stato superato ancora. Questa tendenza conferma la dinamica di mercato che ha già portato all'aumento del prezzo di pane e pasta. C'è meno grano sul mercato nazionale e su quello estero di quanto serva al fabbisogno produttivo.

In Puglia le principali "piazze" in cui si quota il frumento duro sono Foggia e Altamura. Oggi la Camera di commercio ha emesso il listino settimanale in cui la materia prima varia tra i valori minimo e massimo di 550-555 euro a tonnellata (+5 rispetto alla settimana scorsa). Venerdì l'Amc (associazione meridionale cerealisti) di Altamura aggiornerà il proprio listino che alla data del 22 ottobre ha quotato tra i valori minimo e massimo 557-562 euro.

Tutto questo si inserisce in una dinamica mondiale. Si sono ridotte le importazioni di grano duro perché nei Paesi principali produttori (Canada in primis), per effetto di periodi di siccità più prolungati e di rese minori, si è contratta la produzione. Quindi la partita si sta giocando sul grano nazionale che di per sé, in tempi normali, non è sufficiente a soddisfare il fabbisogno produttivo di pane, pasta e prodotti di forno e lo è ancora meno adesso perché è stato un anno con qualità giudicata eccellente ma rese più ridotte a causa di eventi climatici avversi.

Sicuramente per i cerealicoltori il prezzo è remunerativo rispetto ai costi. Anzi, dalla categoria questo è ritenuto il prezzo giusto. Ma non è tutto oro quel che luccica perché stanno aumentando i prezzi per gli agricoltori: seme; concimi; costi energetici e di carburanti. Tanto che le associazioni di categoria hanno già lanciato il loro allarme sulla possibilità che, pur in presenza di queste quotazioni per il grano duro, la semina 2022 possa rivelarsi insostenibile.


(Contenuti di Altamuralife - riproduzione riservata)
  • Grano duro
Altri contenuti a tema
Si ferma la salita del prezzo del grano duro Si ferma la salita del prezzo del grano duro Da due settimane è stabile ma le conseguenze ci sono già state
Un progetto di valorizzazione della filiera agroalimentare cerealicola Un progetto di valorizzazione della filiera agroalimentare cerealicola La presentazione all'istituto "Briganti" di Matera
1 "Contrastare caro-pasta con aumento produzione di grano duro italiano" "Contrastare caro-pasta con aumento produzione di grano duro italiano" Coldiretti interviene sugli incrementi dei prezzi
Grano duro, prezzo arrivato al picco Grano duro, prezzo arrivato al picco 500 euro a tonnellata. Ma la Cia ricorda le basse rese per il clima
Grano pugliese, balzo in alto del prezzo Grano pugliese, balzo in alto del prezzo Quotazioni che non si registravano da 10 anni
Raccolta del grano, produzione in calo di quasi metà Raccolta del grano, produzione in calo di quasi metà A causa soprattutto delle gelate. Coldiretti: qualità eccellente
Grano duro, in calo il prezzo del prodotto pugliese Grano duro, in calo il prezzo del prodotto pugliese Gli agricoltori puntano il dito contro le importazioni
Filiera del grano duro in sofferenza Filiera del grano duro in sofferenza Le stime e i dati della Cia Puglia
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.