Tribunale di Bari
Tribunale di Bari
Cronaca

Violenza sessuale su una minorenne, condannato 30enne altamurano

Una pena di 3 anni di carcere. L'uomo è sotto processo anche per l'atroce storia della morte della figlia neonata

La Corte d'Appello di Bari ha condannato il 30enne altamurano Giuseppe Difonzo alla pena di tre anni di reclusione, confermando il giudizio di primo grado, per la violenza sessuale ai danni di una 14enne, figlia di una conoscente. Il giudizio si è svolto con il rito abbreviato. Stando alle indagini della Procura e dei Carabinieri, l'uomo avrebbe violentato la 14enne nella sua abitazione di Altamura dove l'aveva condotta per essere aiutato a svolgere delle faccende domestiche.

La vicenda risale al 6 gennaio 2016. Quel giorno la figlia piccolissima di Difonzo era in ospedale a Bari per l'ennesimo ricovero. La bambina è morta nella notte fra il 12 ed il 13 febbraio 2016, aveva solo tre mesi e mezzo. Il padre è accusato di averla uccisa per soffocamento. E anche gli altri ricoveri sarebbero stati provocati - secondo l'accusa - da condotte violente del padre che provocava crisi respiratorie, all'insaputa della sua compagna e madre della bambina.

A gennaio è iniziato il processo per l'infanticidio della figlia e Difonzo è imputato della terribile accusa di omicidio volontario, con premeditazione e plurime aggravanti. La madre della piccolissima vittima si è costituita parte civile.
  • Violenza
  • Processo
  • Tribunale
Altri contenuti a tema
La violenza contro le donne non va in quarantena La violenza contro le donne non va in quarantena Al via la "settimana delle scarpette rosse"
Agenzia delle Entrate riaprirà nell'ex tribunale Agenzia delle Entrate riaprirà nell'ex tribunale Dopo alcuni interventi della durata di due mesi
1 Inizia processo antimafia al clan D'Abramo Sforza Inizia processo antimafia al clan D'Abramo Sforza Il Comune si costituisce parte civile
Soffocò la figlia di tre mesi, condannato all'ergastolo Soffocò la figlia di tre mesi, condannato all'ergastolo Per omicidio volontario. In appello ribaltata la sentenza in primo grado a 16 anni
Diffusero il video di un incontro intimo, quattro persone a processo Diffusero il video di un incontro intimo, quattro persone a processo Vicenda fece scalpore ad Altamura e nei Comuni tre anni fa
Ad Altamura la "Settimana delle scarpette rosse" Ad Altamura la "Settimana delle scarpette rosse" Incontri sui temi del contrasto alla violenza alle donne
1 Processo per la morte di Domi Martimucci, confermate le condanne in appello Processo per la morte di Domi Martimucci, confermate le condanne in appello Per la Corte fu "omicidio volontario"
Soffocò la figlia di tre mesi, ecco le motivazioni della condanna a 16 anni Soffocò la figlia di tre mesi, ecco le motivazioni della condanna a 16 anni Secondo i giudici Difonzo non voleva uccidere ma solo "ledere"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.