falco grillaio
falco grillaio
Territorio

Si parte con la conta dei falchi Grillai

Sotto osservazione i dormitori di Puglia e Basilicata. Le associazioni del territorio effettueranno il censimento della specie

Aprile è il mese in cui solitamente i falchi Grillai, partendo dall'Africa, tornano in Italia per nidificare sulle pareti rocciose o nei Centri storici di Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna. La popolazione di Grillaio presente nelle Murge baresi rappresenta circa il 75% dell'intera popolazione italiana e oltre il 3% di quella mondiale conosciuta. Nonostante ciò, la specie è classificata da BirdLife International come globalmente minacciata e, per questo, meritevole di particolare tutela. La ristrutturazione di vecchi edifici utili alla nidificazione, le uccisioni illegali, l'uso di pesticidi in agricoltura e problemi ambientali nei quartieri di svernamento danneggiano irreparabilmente le colonie di questo rapace.

Le associazioni territoriali si attivano per il censimento pre-riproduttivo della specie. Oggi, domani e martedì l'associazione Sulle Orme degli Argonauti, in collaborazione con il Wwf di Conversano, l'associazione Stand by/Arci di Santeramo, Vegopolis, il nodo pugliese e lucano di Ebn Italia, il database on line Bio-log, Legambiente di Sammichele e numerosi professionisti e appassionati di natura, effettuerà il conteggio dei falchi Grillai presso i dormitori di Puglia e Basilicata. Fra i Comuni da monitorare, c'è anche Altamura. Il monitoraggio proseguirà per tutta la stagione riproduttiva. 

Il 6 maggio, invece, sarà la volta della Lipu di Gravina, che conterà i Grillai presso i dormitori di Puglia e Basilicata. «Il censimento dei Grillai – spiega Giuseppe Giglio, responsabile della sezione gravinese – si effettua presso alcuni alberi, gli "alberi dormitorio", dove i rapaci tornano ogni sera per trascorrere la notte. I dormitori noti sono quasi tutti in città e qui colui che effettua la conta, da solo o in gruppo, si ferma per circa un'ora e mezza ad una distanza tale da permettergli di vedere tutti i Grillai che al crepuscolo si posano sui rami, uno alla volta o a gruppetti. L'operazione non è difficile - aggiunge – c'è bisogno solo di pazienza nel contare tutti i Grillai che ordinatamente arrivano per trovare un posto fra i rami. Su alcuni rami è possibile contare anche oltre 1000 Grillai. Un fenomeno veramente unico e da non perdere».
  • Falco grillaio
Altri contenuti a tema
Progetto LIFE "Un falco per amico": il Grillaio torna a popolare le nostre zone Progetto LIFE "Un falco per amico": il Grillaio torna a popolare le nostre zone Grande lavoro per la conservazione della specie e l'incremento delle aree di nidificazione
1 Il Parco Nazionale dell'Alta Murgia seguirà la migrazione dei falchi grillai  l'Africa Sub-Sahariana Il Parco Nazionale dell'Alta Murgia seguirà la migrazione dei falchi grillai l'Africa Sub-Sahariana Il volo verso l'Africa Sub-Sahariana sarà monitorato con il satellite
4 Appello all'Enel per la tutela del Falco Grillaio Appello all'Enel per la tutela del Falco Grillaio La sfortunata vicenda di un falco grillaio folgorato dai cavi di alta tensione
Primo volo dei giovani falchi grillai Primo volo dei giovani falchi grillai Il Parco racconta in diretta streaming la vita dei falchi
In diretta la crescita dei falchi grillai In diretta la crescita dei falchi grillai Torna anche quest'anno il progetto del Parco
Al via il censimento dei falchi grillai Al via il censimento dei falchi grillai Prosegue il progetto del Parco nazionale dell'Alta Murgia
I grillai affollano cielo e terra I grillai affollano cielo e terra Intensa attività di recupero dei nuovi nati
Ritorna "La vita del grillaio in diretta" Ritorna "La vita del grillaio in diretta" Una webcam nel nido per spiare il piccolo rapace
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.