Immigrati
Immigrati
Politica

"La Lega strumentalizza la paura"

Da Sinistra in movimento dura reprimenda contro il deputato Sasso

"Ricordiamo che quei bambini stranieri saranno i futuri lavoratori altamurani, cui vanno garantiti diritti, oltre che doveri". Questo l'incipit dell'ennesimo commento sulla vicenda che riguarda l'attribuzione della cittadinanza onoraria ai figli di genitori stranieri.

A firmare la risposta contro l'onorevole Rossano Sasso questa volta sono i referenti di Sinistra in Movimento secondo cui il provvedimento proposto dall'assessore Cirrottola e votato dal consiglio comunale con i soli voti della maggioranza è "tutt'altro che ideologico e simbolico".

Da Sinistra in Movimento puntano il dito contro l'onorevole Sasso rappresentante sul territorio di una politica nazionale che cavalca la paura con lo slogan "meno illusioni, meno morti nel Mediterraneo".

"Una truffa smentita ogni giorno dai telegiornali, uno slogan che significa solo girarsi dall'altra parte, continuare ad essere complici di uno Stato come la Libia dove le vite e i diritti umani vengono violati. Caro onorevole Leghista, meno illusioni significa solo meno riconoscimento dei diritti universali, significa negare la solidarietà e il diritto alla pace tra i popoli, non rispettare le leggi internazionali sul diritto all'emigrazione come strumento di emancipazione dalla povertà e dall'isolamento, povertà e isolamento che sono anche quelli dei nostri giovani pugliesi che emigrano in cerca di lavoro" attaccano dal partito dove sottolineano che l'accoglienza è un dovere e non un business.

Da Sinistra in movimento, difendono inoltre il lavoro svolto dai centri C.a.s. e S.p.r.a.r," sicuramente non prive di inefficienze, ma che andavano meglio gestite e che invece il governo di Salvini ha ormai smantellato, lasciando disoccupati cuochi, operatori socio-sanitari, psicologi e mediatori linguistici, tutti italiani, che lavoravano nel settore accoglienza mettendo a disposizione competenze acquisite con lo studio e la fatica, non certo con illusioni, improvvisazione e pregiudizi ideologici".

"Questi – si legge ancora nella nota - erano lavoratori quasi sempre sottopagati all'interno di strutture che non avrebbero potuto operare efficacemente senza fare rete con il mondo del volontariato. Oltre alle tante associazioni coordinate dentro "L'Italia sono anch'io" ricordiamo anche il Coordinamento "Restiamo Umani Altamura", a cui hanno aderito le forze politiche progressiste della nostra città, ora in maggioranza, e associazioni e singoli impegnati nel volontariato: questa è stata l'unica associazione locale ad aver denunciato formalmente alle forze dell'ordine la cattiva gestione di uno dei centri di accoglienza che operava in città, al solo scopo di tutelare la salute dei richiedenti asilo, una cooperativa tutta italiana alla quale sono state contestate dalla prefettura di Bari numerose violazioni rispetto al contratto di gestione, tanto da essere soggetta a provvedimento di chiusura dello stesso centro di accoglienza" concludono dal partito ricordando tuttavia che il centro di accoglienza altamurano è stato recentemente chiuso e gli ospiti trasferiti al l C.a.r.a. di Bari "lasciando disoccupati proprio gli italiani che il tuo partito rappresenta con il motto Prima gli italiani".
  • Sinistra
  • Immigrati
Altri contenuti a tema
1 "Amministrazione Melodia: un anno in discontinuità con il passato" "Amministrazione Melodia: un anno in discontinuità con il passato" Da Sinistra in Movimento un lungo elenco di traguardi
Convegno della Sinistra in movimento: "La comunità solidale" (30 luglio) martedì 30 luglio Convegno della Sinistra in movimento: "La comunità solidale" (30 luglio)
1 "L’Italia sono anche io" "L’Italia sono anche io" Conferita la cittadinanza onoraria ai figli di immigrati nati in Italia
"Infondate le notizie sull'Uomo di Altamura" "Infondate le notizie sull'Uomo di Altamura" Nota di Sinistra in Movimento e Sinistra Italiana
Acqua e servizio idrico, nuovi emendamenti alla legge Acqua e servizio idrico, nuovi emendamenti alla legge Ecco la nota del gruppo Noi a sinistra
Altamura scende in piazza per discutere sulla riforma della Costituzione Altamura scende in piazza per discutere sulla riforma della Costituzione L'esito dell'incontro organizzato dal gruppo politico "Sinistra Italiana"
Sinistra Italiana dice NO alla riforma della Costituzione Sinistra Italiana dice NO alla riforma della Costituzione Appuntamento in Piazza Repubblica per discutere sul tema
Cava Pontrelli, atti trasferiti al Ministero Cava Pontrelli, atti trasferiti al Ministero 530 mila euro dal Comune per l'esproprio
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.