Sanità
Sanità
Ospedale e sanità

Sanità, arrivano i bandi dalle Asl pugliesi

Assunzioni a tempo indeterminato per medici e operatori socio sanitari

Arriva dal consigliere regionale Enzo Colonna la notizia dell'avvio delle procedure concorsuali approvate dalla Asl di Bari.

Un "nuovo inizio per il sistema sanitario regionale" commenta il consigliere la pubblicazione della Deliberazione del Commissario Straordinario della ASL Bari con la quale sono stati approvati i bandi pubblici per l'indizione dei concorsi, per titoli ed esami, finalizzati all'assunzione di 53 nuovi dirigenti medici.
L'espletamento di questi concorsi consentirà, infatti, in breve tempo di fornire una risposta efficace alle criticità in cui versano diverse strutture operative della ASL di Bari, dovute anche al nuovo orario di lavoro disposto dalla legge n. 161/2014. Criticità cui, in questi anni, si è fatto fronte con un massiccio ricorso a rapporti di lavoro a tempo determinato, contribuendo in tal modo a determinare un diffuso fenomeno di precariato nell'ambito del sistema sanitario pugliese.
Le procedure concorsuali deliberate dalla ASL di Bari interesseranno diverse discipline: malattie dell'apparato respiratorio (1 posto), medicina interna (2 posti), pediatria (3 posti), nefrologia (3 posti), urologia (3 posti), ginecologia e ostetricia (5 osti), oftalmologia (3 posti), otorinolaringoiatria (3 posti), neurologia (2 posti), anestesia e rianimazione (4 posti), medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza (1 posto), patologia clinica (8 posti - biologi), psicologia (8 posti), ortopedia e traumatologia (4 posti), psichiatria (3 posti).
Tra l'altro le graduatorie che saranno approvate all'esito di questi concorsi resteranno valide per tre anni, con la possibilità di essere utilizzate (anche da altre aziende sanitarie pugliesi) per future assunzioni a tempo indeterminato o per attingervi in caso di assunzioni con contratti di lavoro a termine. Una straordinaria occasione di lavoro, pertanto, per i tanti medici che ora potranno ambire all'assunzione.

In questo modo, per quanto riguarda in particolare il territorio murgiano, sarà possibile far fronte alle carenze nella pianta organica dell'Ospedale della Murgia "Fabio Perinei" di Altamura che attende da tempo l'assunzione di diversi dirigenti medici nei reparti di ortopedia, oculistica, otorino-laringoiatria, chirurgia, anestesia e pediatria (complessivamente, almeno una quindicina di unità).
"A questo proposito – aggiunge Colonna - ricordo che è anche in corso la procedura (che dovrebbe concludersi in poco tempo) per dotare l'Ospedale "Perinei", attraverso il ricorso ad una graduatoria disponibile presso la ASL di Lecce, di un nuovo oncologo. Come pure, mi auguro e torno a sollecitare che presto possano concludersi le procedure per l'individuazione dei primari per diversi reparti (come cardiologia, chirurgia, urologia, ginecologia-ostetricia) la cui guida è da tempo affidata a reggenti con inevitabili limiti in termini di stabilità, organizzazione e programmazione".

Buone nuove arrivano anche per gli Operatori socio sanitari a cui è dedicato il bando della Asl Di Foggia per il reclutamento di 137 Oss da destinare all'Ospedale Riuniti con assunzione a tempo indeterminato. Il bando è già disponibile sulla Gazzetta Ufficiale.
Trenta giorni di tempo per iscriversi al concorso per titoli ed esami, utilizzando esclusivamente il form on line disponibile sul sito internet istituzionale dell'Azienda "Ospedali Riuniti".
Si tratta del completamento di un iter amministrativo avviato nel mese di dicembre 2017 che ora consentirà di immettere nell'ambito del sistema sanitario regionale numerosi O.S.S., figure indispensabili per garantire ai cittadini standard di assistenza sempre migliori e più efficaci.

Per poter partecipare al concorso, i candidati devono possedere, alla data di scadenza del bando, l'attestato di Operatore Socio Sanitario, conseguito a seguito del superamento di apposito corso di formazione della durata annuale. Al di là della valutazione dei titoli, i candidati dovranno sostenere una prova pratica e una prova orale. Al termine delle procedure di valutazione, sulla base del punteggio assegnato a ciascun candidato, sarà redatta apposita graduatoria finale di merito che resterà in vigore per i successivi 3 anni, per l'eventuale copertura di posti che dovessero rendersi disponibili. La medesima graduatoria potrà essere altresì utilizzata anche per il conferimento di incarichi a tempo determinato.
Si tratta di una importante opportunità di lavoro per tutti coloro che dispongono della qualifica di O.S.S. e che possono ora concorrere per l'assunzione a tempo indeterminato.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.