mercato del sabato
mercato del sabato
La città

Mercato settimanale: c'è l'accordo per le festività

Tavolo di confronto tra ambulanti e amministrazione comunale

Dopo le tensioni dell'Epifania per il mancato svolgimento del mercato settimanale, amministrazione comunale e ambulanti hanno trovato l'accordo al termine di un incontro svoltosi a palazzo di città.

La firma ancora non c'è ma l'incontro a cui hanno preso parte l'assessore al bilancio, Ada Bosso, la Segretaria Generale del Comune di Altamura, Antonella Fiore, oltre che del Dirigente Settore Sviluppo Economico, Giovanni Buonamassa e il Comandante della Polizia Municipale, Michele Maiullari potrebbe fruttare presto novità.

nei prossimi giorni infatti i commercianti delle sigle Unimpresa e Casambulanti, potrebbero essere convocati a palazzo di città per valutare insieme al vice sindaco e ai funzionari comunali le modifiche da apportare al regolamento comunale del commercio.

Soddisfatto Savino Montaruli per Unimpresa: "Siamo soddisfatti perché Altamura era l'unica realtà dove gli ambulanti del mercato erano ancora discriminati ed umiliati rispetto alle altre categoria del commercio e agli ipermercati. Oggi abbiamo lottato insieme per una battaglia di civiltà e diritto. L'Amministrazione comunale di Altamura ha compreso ed ha capito e di questo siamo felici. Così come concordato, la prossima settimana incontreremo il Vice – Sindaco e procederemo con le modifiche richieste da apportare urgentemente agli atti in essere in modo che già dalla prossima occasione questo gravissimo pregiudizio venga rimosso. Solo per mancanza del tempo materiale il mercato della Befana del 6 gennaio è stato anticipato altrimenti anche ad Altamura, come in tutti quei comuni ove abbiamo presentato identica richiesta, il mercato si sarebbe tenuto regolarmente in tale giornata festiva".

Commenti positivi anche dal presidente CasAmbulanti Italia, Donato Gala, il quale ha dichiarato: "Anche questa battaglia sindacale combattuta sul campo e tra gli Ambulanti sta dando i suoi risultati. Aver continuato a credere nella rivoluzione culturale che stiamo portando avanti da tempo ci consente di essere protagonisti del nostro presente e del nostro futuro. Il tempo delle deleghe in bianco a chi non ha mai saputo rappresentare la Categoria è irrimediabilmente finito" ha concluso il Presidente Gala.

Più prudenti invece nella sede municipale: "Le modifiche saranno valutate secondo le leggi in vigore e secondo i tempi dell'amminsitrazione comunale"
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.