Studenti
Studenti
Scuola e Lavoro

Corsi di formazione per giovani e disoccupati pugliesi

Entra nel vivo l'avviso pubblico "Mi informo e lavoro"

Importanti novità dalla Regione Puglia destinate alla formazione e alla qualificazione professionale di giovani e disoccupati pugliesi.

Nei giorni scorsi, su iniziativa dell'Assessore al Lavoro, Sebastiano Leo, è stato approvato dalla giunta regionale un avviso pubblico finalizzato a finanziare percorsi formativi utili per il conseguimento di qualifiche professionali in settori considerati prioritari, vale a dire quelli che, dalle analisi dei bisogni occupazionali condotte sul territorio e dalle segnalazioni del mondo delle imprese, risultano fornire maggiori prospettive di occupabilità. Tali settori strategici sono, in particolare: agricoltura, zootecnica, silvicoltura e pesca, edilizia e impiantistica, produzioni alimentari, ambiente, ecologia e sicurezza, informatica, turismo alberghiero e ristorazione, spettacolo, tessile, abbigliamento, calzature e pelli.
SEcondo quanto riferito dal consigliere Enzo Colonna ai corsi di formazione, che saranno attivati dagli enti accreditati, potranno accedere giovani fino a 35 anni, disoccupati, residenti o domiciliati in un Comune della Regione Puglia. La selezione dei destinatari sarà svolta mediante appositi avvisi pubblici emanati dagli enti di formazione che saranno selezionati dalla Regione e finanziati per l'organizzazione dei corsi. Questi ultimi saranno di due diverse tipologie: della durata di 300 ore per 6 mesi di attività e della durata di 900 ore per 12 mesi di attività. Per questa misura sono stati stanziati complessivamente 7 milioni di euro derivanti dalle risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014-2020.

La seconda buona notizia è la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia del 12 luglio dell'avviso pubblico relativo al Programma "MiFormoeLavoro", una misura voluta sempre dall'Assessorato al Lavoro guidato da Sebastiano Leo che prevede percorsi formativi per promuovere l'accrescimento delle competenze professionali rivolti a disoccupati, al fine di agevolare e consentire il loro ingresso nel mercato del lavoro.
L'avviso prevede due linee di intervento attraverso le quali mettere in campo tutti gli attori della formazione e del mercato del lavoro.
La Linea A è finalizzata ad attivare percorsi formativi da parte di organismi accreditati attraverso la rilevazione delle esigenze del mondo delle imprese e del territorio, per garantire l'acquisizione di competenze e capacità operative utili per ricollocarsi nel mercato del lavoro. Con la Linea B, invece, si prevede, per quanti avranno completato con successo i percorsi formativi previsti dalla linea A, servizi di tutoraggio e assistenza nella ricerca di occupazione, servizi, cioè, destinati ad accompagnare e consentire il contatto tra i soggetti formati e i soggetti che offrono opportunità di lavoro.

I destinatari dell'intervento percepiranno, inoltre, un'indennità di frequenza. Si tratta di una evoluzione della iniziativa svoltasi negli anni scorsi "Welfare to work" che è stata rivisitata nelle procedure, nei contenuti formativi e nelle modalità di programmazione e attivazione dell'offerta formativa sul territorio per rendere l'azione della Regione ancora più efficace. Inoltre, in questo caso è prevista l'attivazione di servizi di accompagnamento al lavoro.
Si tratta di due misure particolarmente importanti finalizzate a consentire ai tanti giovani e disoccupati pugliesi in cerca di lavoro di poter trovare, a valle di un percorso di qualificazione professionale, una buona e stabile occupazione nella consapevolezza che ciò è possibile solo investendo, come la Regione Puglia sta giustamente facendo, nella formazione e nella crescita delle competenze nei settori economici e professionali dove, oggettivamente, si rilevano maggiori opportunità di impiego.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.