Giacomo Matteotti
Giacomo Matteotti
Eventi e cultura

Centenario della morte di Matteotti, Altamura ricorda

Iniziativa dell'Anpi, ospitata anche in altre città

Il 10 giugno del 1924 Giacomo Matteotti, deputato socialista, veniva barbaramente assassinato a Roma da 5 sicari della CEKA, la segreta polizia politica fascista, capeggiati da Amerigo Dumini.
Seguì un processo farsa e successivamente fatti e circostanze hanno acclarato che il vero mandante fu Mussolini.
Il 10 Giugno 2024 ricorre il Centesimo anniversario del delitto Matteotti. In tutta Italia si stanno svolgendo iniziative che dureranno tutto l'anno, per riportare alla memoria e alla conoscenza questo periodo buio della storia del nostro paese perché niente sia dimenticato e perché venga messa in luce la figura esemplare di Giacomo Matteotti. Non si può certo dimenticare il suo contributo alle conquiste dei braccianti e degli operai, o il suo impegno per la pace e le forme insurrezionali di lotta contro l'entrata del paese nella Grande guerra, o l'opposizione alla legge elettorale che già da allora creava false maggioranze, e il tentativo di indebolire il Parlamento con la grave crisi del sistema democratico. Tutti temi di una estrema attualità che possono sicuramente fungere da monito oggi.

Per questo, le sezioni ANPI di Altamura-Cassano delle Murge, Gravina e Santeramo in colle, e l'ANPI Provinciale di Bari, hanno deciso di rendere omaggio alla memoria di Giacomo Matteotti, martire della resistenza civile alla dittatura fascista, portando nei quattro comuni della Murgia, la Mostra storico - documentaria " Giuseppe Di Vagno e Giacomo Matteotti fra Storia e Memoria" a cura di Vito Antonio Leuzzi, Guido Lorusso, Gianna Granati e Alfonso Isinelli, realizzata nel 2005 e messa a disposizione dalla Fondazione Di Vagno.

Motivazione di questa scelta è quella di mettere in parallelo le storie dei due politici italiani che hanno lottato, sacrificando la loro vita, per l'opposizione alla dittatura fascista e le cui biografie rivelano diverse analogie. Il loro insegnamento e quello di tante altre vittime della crudeltà del fascismo, animò la Resistenza dei Partigiani contro i nazifascisti, in difesa dei valori della libertà, della pace, della democrazia, della legalità, dell'uguaglianza, valori sanciti dai padri e dalle madri costituenti nella Costituzione italiana, valori sempre attuali.
La Mostra, insieme alle iniziative ad essa correlate, si avvarrà del patrocinio del Comune di Altamura, Gravina in Puglia, Santeramo in colle e Cassano delle Murge, della Casa Museo Giacomo Matteotti e del Comitato celebrazioni in Puglia, rete docenti 1924-2024. Con l'ANPI di Altamura collaboreranno anche il Cineclub Formiche Verdi, la Feltrinelli Point di Altamura e l'Arci Stand by di Santeramo.

Il programma è consultabile nella nostra Agenda
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.