carabinieri
carabinieri
Cronaca

Arrestati due giovani autori di una violenta aggressione

Le indagini sono state eseguite dal Nucleo Operativo della Compagnia di Altamura

Lo scorso 28 ottobre, un benzinaio di Gravina in Puglia era stato picchiato e derubato di 500 euro. Autori del misfatto, due giovani che avevano fatto irruzione in un laboratorio di tatuaggi in cui, in quel momento, si trovava la vittima. Malmenato anche il titolare dell'attività, nel frattempo intervenuto a difesa del cliente. I due erano riusciti a dileguarsi con il denaro. Nell'esercizio, durante l'aggressione, anche una donna. Uno dei malfattori, non contento, dopo essere rientrato nel laboratorio, aveva continuato a colpire il benzinaio con una sedia.

Le indagini, eseguite dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Altamura, agevolate dalle immagini delle telecamere degli impianti di sorveglianza di negozi vicini e dalle dichiarazioni rese da vittima e testimoni, hanno permesso di risalire, in poco tempo, ai responsabili, identificati nel 23enne A. P. e nel 22enne F. M., deferiti, in quella circostanza, in stato di libertà.

Il quadro probatorio presentato dai militari dell'Arma ha, quindi, consentito all'Autorità Giudiziaria di emettere un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dei due, accusati di rapina e di lesioni personali in concorso.

Al 23enne il provvedimento è stato notificato presso la sua abitazione, mentre al 22enne presso la casa circondariale di Bari, dove attualmente si trova ristretto. F. M. aveva già subito un arresto insieme al padre dagli stessi militari dieci giorni fa perché entrambi sorpresi con 208 grammi di hashish nascosti sotto il lavabo del bagno della loro abitazione. Fondamentale, nella circostanza, l'apporto di un cane antidroga del Nucleo Cinofili di Modugno, che aveva guidato gli operanti all'interno del bagno puntando la colonna montante in ceramica del lavello.
  • Furto
  • Compagnia di Altamura
  • Arresti domiciliari
  • Aggressione
  • Indagini
Altri contenuti a tema
Furto nel centro commerciale di Venusio, altamurana indagata Furto nel centro commerciale di Venusio, altamurana indagata Per aver rubato vestiti. Indagine della Polizia di Stato
Fratellini di Gravina, 15 anni fa lo straziante ritrovamento Fratellini di Gravina, 15 anni fa lo straziante ritrovamento I corpi trovati in una cisterna. Il padre non si arrende e chiede indagini
Trovato cadavere di una donna nelle campagne Trovato cadavere di una donna nelle campagne A Santeramo. Indagano Carabinieri della Compagnia di Altamura
Inchiesta su bonus edilizi, ad Altamura non sono coinvolti imprenditori Inchiesta su bonus edilizi, ad Altamura non sono coinvolti imprenditori In base alle indagini, lavori mai effettuati e crediti intestati a prestanome
Nuovo furto di cavi ai danni delle Ferrovie appulo lucane Nuovo furto di cavi ai danni delle Ferrovie appulo lucane E' il quinto in 20 giorni
1 Altamurana morta al Miulli per un malore, lavorava nell'ospedale Altamurana morta al Miulli per un malore, lavorava nell'ospedale Sarà effettuata l'autopsia per capire la causa
4 Arrivano altre sei unità alla compagnia dei carabinieri Arrivano altre sei unità alla compagnia dei carabinieri Masi (5 stelle): "Dalla prossima settimana"
Bancarotta e reati tributari, arrestati due fratelli Columella Bancarotta e reati tributari, arrestati due fratelli Columella Indagine della Guardia di Finanza sul fallimento della Tradeco
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.