altamura volley
altamura volley
Volley

Piccole leonesse crescono

Leonessa Volley Altamura: dal 1987 scuola di pallavolo e di vita

L'unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai. Questa celebre citazione di Steve Jobs sembra essere stata pronunciata per incoraggiare le giovanissime pallavoliste della Leonessa Volley Altamura ad andare avanti e a dare sempre il massimo.
"Da oltre 31 anni siamo nel territorio altamurano e ci occupiamo prettamente di settori giovanili. La nostra società è aperta a ragazze di età compresa tra gli 11 e i 20 anni, ma anche oltre. Lo scorso anno con una squadra under 13 abbiamo vinto il titolo di campioni provinciali e regionali con il massimo del risultato. Ad oggi la squadra di prima divisione è seconda in classifica, nonostante sia la più giovane a livello regionale. Anche le ragazze under 14 del consorzio "Insieme volley", stanno disputando un bellissimo campionato classificandosi prime. Per questa stagione ci siamo presi una pausa con le più grandi, ma per la prossima intendiamo mettere sù una squadra composta da atlete che attualmente stanno vivendo esperienze n varie zone d'Italia ma che vorrebbero ritornare a vestire la maglia altamurana". È quanto afferma Vita Simone, ex giocatrice e allenatrice dei vari gruppi.

Un lavoro sicuramente non facile, ma altrettanto appagante e pieno di soddisfazioni. È quello che emerge dalla chiacchierata con il tecnico responsabile.
"Dai nostri centri di avviamento alla pallavolo, individuiamo le più "brave" non solo tecnicamente ma anche caratterialmente, ovvero le ragazze più propense al sacrificio, a rinunciare ad una gita, a una festa o ad altri svaghi. Una volta inquadrati questi caratteri si crea un gruppo da allenare e pronto per far parte del mondo agonistico. Senza tralasciare l'impegno scolastico - racconta la Simone - Se c'è una cosa che ripeto sempre alle mie ragazze è questa: prima la scuola, poi la pallavolo. Devo ammettere che anche sotto questo aspetto sono straordinarie. In questo modo diventiamo un punto di riferimento anche per le famiglie, con cui nasce un rapporto di fiducia e di collaborazione, fondamentale per la fase adolescenziale delle loro figlie. In questo periodo così delicato potrebbero sorgere problemi di insicurezza, di egocentrismo, legati all'alimentazione, per cui abbiamo un programma a 360° e ci facciamo affiancare da esperti che ci seguono fornendoci indicazioni e consigli".

L'obiettivo per la prossima stagione con il ritorno delle atlete "fuori sede" è di raggiungere almeno il campionato di B2. Vita Simone si augura che gli imprenditori locali sostengano il progetto e capiscano che la pallavolo ad Altamura ha raggiunto livelli di serie A. "Le soddisfazioni ci sono, ma non bastano. Vorremmo dare qualcosa di più a questa città, ma ci vorrebbe tanta buona volontà da parte degli imprenditori. La pallavolo non è uno sport dispendioso, ma è uno sport completo che segna e insegna".
Per gli allenamenti quotidiani, seppur con qualche difficoltà e senza troppe pretese, la squadra utilizza la palestra dell'Istituto tecnico e il Palazzetto dello Sport di via Manzoni. "Essendoci tante società sportive, soprattutto di calcio, non sempre abbiamo gli spazi che ci servono per poterci allenare - commenta l'allenatrice - La palestra dell'Istituto Genco purtroppo non è sempre disponibile per via delle esigenze scolastiche, ma noi pur di fare sport ci accontentiamo e cerchiamo di organizzarci al meglio".

A tal proposito Vita Simone lancia un invito a tutti i dirigenti scolastici di Altamura: aprire le palestre alle società e alle associazioni sportive che si occupano di giovani e metterle a disposizione dei ragazzi che vogliono intraprendere un percorso sportivo che poi sarà un percorso di vita.

Con spirito materno l'ex giocatrice conclude la chiacchierata davanti ad un caffè con queste parole: "Quello della Leonessa Volley è un servizio alla società, un impegno sociale. A noi interessa vivere con le ragazze esperienze uniche e dare loro un input per affrontare la vita in modo diverso. Con un pizzico di orgoglio e fierezza posso dire che ci riusciamo".
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.