università
università
Scuola e Lavoro

Stretta sui furbetti delle tasse

Siglato accordo tra Uniba e Guardia di Finanza

Avrà la durata di 24 mesi il nuovo accordo di collaborazione tra l'Università di Bari e la Guardia di Finanza per la lotta all'evasione in materia di tasse universitarie. Il protocollo d'intesa è stato siglato in Ateneo, tra il Rettore Felice Uricchio e il Comando Regionale Puglia della Gdf, rappresentato dal Comandante Regionale, il generale Vito Augelli.

La convenzione prevede l'attuazione di controlli sulla condizione reddituale e patrimoniale dichiarata dagli studenti universitari, finalizzata alla riduzione di tasse universitarie o di altre prestazioni agevolate in materia di diritto allo studio. In tale ottica, la Guardia di Finanza, su indicazione dell'Università, si occuperà di verificare, con una mirata attività di analisi dei dati, la presenza di eventuali irregolarità nella concessione di benefici, dovuti a dichiarazioni mendaci, nonché ogni ulteriore fattispecie, che potrebbe configurarsi come violazione economico-finanziaria.

L'accordo replica in gran parte quello appena scaduto, e impegna anche l'Università di Bari e la Guardia di Finanza "ad intraprendere iniziative congiunte, finalizzate alla realizzazione di programmi di ricerca sui temi dell'educazione alla compliance tributaria, della prevenzione dell'evasione fiscale e delle violazioni finanziarie, nonché su qualsivoglia ulteriore materia finalizzata al rispetto della legalità".

"L'accordo - si legge in una nota dell'Uniba - testimonia l'elevato impatto sociale che assume l'attività di controllo, volta ad assicurare la percezione dei benefici in capo a coloro i quali ne hanno effettivo diritto, nonché a perseguire finalità sia di tutela delle entrate, che di equità sociale nella redistribuzione delle risorse"
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.