Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Riordino rete scolastica, urge nuova assemblea

Il Comitato Scuola Bene Comune chiede un incontro con il Sindaco. Tra le ipotesi, partire con due istituti comprensivi

Il Comitato Scuola Bene Comune di Atamura ritorna sul tema del riordino della rete scolastica.

A seguito dell'ipotesi di scuole da 1300-1500 alunni suddivisi in 4-5 plessi, la riflessione del Comitato punta il faro sulla oggettiva difficoltà nel funzionamento, "soprattutto alla luce dei tagli agli esoneri e semiesoneri dei docenti collaboratori vicari (vicepresidi). Tagli previsti dalla stessa L.111/11, quella del dimensionamento scolastico e dalla L. 183 c.d. di Stabilità 2012)".

"Il rischio oggi – si legge in una nota - è che ogni singola scuola guardi al proprio orticello e perda di vista il quadro generale". Motivo per cui è stata organizzata un'assemblea con genitori, insegnanti e tutti i cittadini che vorranno partecipare (i dettagli nell'Agenda Eventi).

Il Comitato lamenta la non risposta da parte del sindaco Stacca alla richiesta di incontro protocollata più di due settimane fa e sottolinea che la delibera di giunta è stata scritta solo dopo aver "sentito" i soli dirigenti. Inoltre "la stessa delibera – si continua a leggere - è stata difesa dall'assessore Saponaro che parlava di "disagi concettuali"; i dirigenti propongono parecchie soluzioni ad 8 e una sola a 7; solo dopo l'assemblea del Comitato ScuolaBeneComune, lo scorso 15 dicembre a Port'Alba, ed il successivo incontro del comitato con l'ass. regionale Alba Sasso, qualcosa ha cominciato a muoversi; il Comitato chiede di partire con 2 istituti comprensivi (che se viene accolto il ricorso di alcune regioni alla corte costituzionale il quadro normativo cambierebbe) , l'ass. Alba Sasso propone la stessa cosa ma amministrazione e dirigenti non accettano la proposta; un'altra associazione di dirigenti scolastici si aggiunge all'elenco di quanti chiedono di prendere tempo e di valutare bene le conseguenze della legge 111/11 e gli effetti deflagranti per l'intero sistema scolastico pugliese".

Il Comitato chiede nuovamente un incontro con il Sindaco "prima che la giunta comunale torni a riunirsi per deliberare sull'argomento".

© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.