Rifiuti
Rifiuti
Palazzo di città

Rifiuti, pulizia straordinaria di tutta la città

La sindaca Melodia incontra la Tecknoservice: altri sette giorni di proroga per i cassonetti stradali

Procedono in città le operazioni di pulizia e di raccolta straordinaria dei rifiuti.

Un intervento straordinario deciso al termine dell'incontro tra la sindaca Rosa Melodia e l'azienda Teknoservice, da due giorni impegnata a rimuovere una parte dei rifiuti abbandonati per le strade nei giorni scorsi.

Operazioni che dovrebbero concludersi entro le ore 20 di oggi, 5 luglio.
Durante la riunione, alla quale hanno partecipato Dirigenti e tecnici comunali, il Direttore Esecuzione Contratto (DEC), il Responsabile del procedimento (RUP) e il consigliere regionale Enzo Colonna, la società ha previsto che, entro sette giorni, tutti i cassonetti ancora presenti per strada saranno rimossi.

La sindaca Melodia e i funzionari comunali hanno chiesto di conoscere lo stato della distribuzione delle attrezzature, l'andamento della campagna di sensibilizzazione, le ragioni che hanno impedito finora la rapida rimozione dei cassonetti stradali, le modalità di svolgimento del servizio di raccolta di pannolini e pannoloni, le modalità di gestione dei rifiuti sanitari. A questo proposito, infatti, alcuni cittadini hanno evidenziato problemi di conferimento nei pressi delle loro abitazioni.

Tra le altre cose, la Sindaca Melodia ha chiesto dati aggiornati sulla distribuzione dei kit per la raccolta differenziata. La società ha chiarito che, fino a ieri, è stata fornita la totalità dei kit per la differenziata relativi alle utenze domestiche e circa il 75% di quelli delle utenze non domestiche. Inoltre, ha reso noto che sono stati serviti finora 450 condomìni a fronte dei 600 presenti nell'abitato, specificando che i 150 restanti sono già stati contattati dalla società ma che hanno rifiutato di ricevere i carrellati. Pertanto, tali edifici dovranno essere oggetto di sopralluoghi congiunti, come già stabilito in una precedente riunione convocata dal Commissario Lapolla. La Sindaca ha sollecitato, altresì, l'installazione lungo l'abitato dei cestini gettacarte e delle deiezioni canine.
Sempre con riguardo alla raccolta straordinaria, grazie alle sollecitazioni del consigliere Colonna, il commissario dell'Ager (Agenzia regionale per la gestione dei rifiuti), Gianfranco Grandaliano, ha disposto che, per i prossimi sette giorni, i rifiuti indifferenziati raccolti ad Altamura possano essere conferiti, oltre che nella discarica di Conversano, anche nell'impianto Amiu di Bari (in quest'ultimo per una quantità massima di 30 tonnellate al giorno). Altro importante risultato è la priorità data all'ingresso dei mezzi provenienti da Altamura impegnati nelle operazioni di smaltimento nella discarica di Conversano.

Si tratta di interventi che hanno l'obiettivo di rendere più rapido il conferimento dei rifiuti, la cui produzione è sensibilmente aumentata negli ultimi giorni (circa 50% in più, passando da 60 a 90 tonnellate), anche a causa della diffusa frenesia, da parte di diversi cittadini, di liberarsi di un gran quantitativo di materiale, anche non riconducibile alla categoria dei rifiuti solidi urbani (ad esempio molti ingombranti).
Anche per questo sarà attivata una più incisiva attività di controllo del territorio, già organizzata con la Polizia Municipale.
Inoltre il primo cittadino ha incontrato il Direttore del Distretto Socio –Sanitario ASL BA 4, Dott. D'Auria, che ha assicurato che nei prossimi giorni sarà inviata a tutti i medici di base una nota con le indicazioni sulle modalità di smaltimento di alcuni specifici rifiuti sanitari (come ad esempio pannoloni, cannule, drenaggi, sacche per sangue e urina, bendaggi), che dovrà avvenire in coordinamento con le strutture della ASL e i professionisti che effettuano prestazioni domiciliari.

"Si tratta di primi risultati, parziali ma importanti – commenta la Sindaca Melodia - su una questione cruciale di cui mi sto occupando fin dal mio insediamento, che tocca da vicino la salute e la qualità della vita di tutte le cittadine e cittadini, oltre che il decoro urbano. Vigileremo per il rispetto degli impegni assunti dall'azienda e di quanto previsto dal contratto di appalto stipulato tra i Comuni dell'ARO Ba 4 e l'ATI Teknoservice. È necessario, però, l'impegno di tutte e tutti affinché vengano osservate con senso civico le nuove modalità di raccolta dei rifiuti".
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.