Rifiuti organici
Rifiuti organici
Territorio

Avanzi tutta!

Un convegno sul servizio di raccolta differenziata dei rifiuti organici. Nell'articolo il documento di riepilogo dei risultati raggiunti in aprile

La necessità della raccolta differenziata, una modalità interna alla cultura dei paesi nordeuropei ormai da decenni, nasce dalla constatazione del difficile reperimento di aree per le discariche di tipo tradizionale, dalla gravità dei problemi ecologici e dall'impellenza di una più sentita difesa ambientale. Rifiuti come alluminio, carta, plastica e vetro possono essere utili come fonte di materie prime, e ancora, l'umido può essere utilizzato per produrre humus. Campagne pubblicitarie, informazioni ripetute all'infinito, pubblicazioni di norme nazionali e regionali dovrebbero farci incarnare l'importanza della differenziata perché si possano ridurre il più possibile le quantità di residuo non riciclabile da portare in discarica o da trattare con inceneritori o termovalorizzatori. Bisogna recuperare attraverso il riciclaggio dei rifiuti tutte le materie prime riutilizzabili affinché diventino fonte di ricchezza e non di inquinamento.

"Avanzi Tutta! L'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti organici" è il titolo di un convegno che si terrà in Altamura (vedi Agenda Eventi).

"Promosso nell'ambito della campagna di comunicazione e sensibilizzazione ambientale- si legge in una nota - dal Consorzio Autorità di gestione dell'Ambito Territoriale Ottimale Ba/4 e dalla Provincia di Bari, l'evento prevede la partecipazione di esperti nel settore della gestione di rifiuti organici che illustreranno gli obiettivi programmatici e le modalità di attuazione del servizio di raccolta della frazione umida dei rifiuti solidiurbani nei nove comuni del bacino: Altamura, Cassano delle Murge, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Minervino Murge, Poggiorsini, Santeramo in Colle, Spinazzola, Toritto." Interverranno Mario Stacca, sindaco di Altamura; Vincenzo Verrastro, amministratore scientifico Ciheam Iam di Bari che illustrerà con dati alla mano il virtuoso ciclo del compostaggio e i relativi benefici ambientali; Pino Caramia, responsabile progetto Sirio Ato TA/3 e Roberto De Giorgi, consulente Amiu Taranto, porteranno invece esperienze concrete relative agli aspetti gestionali della raccolta differenziata dei rifiuti organici; Lorenzo Ferrara, Presidente del DIPAR – Distretto Produttivo dell'Ambiente e del Riutilizzo – che illustrerà le strategie produttive in materia di rifiuti. Tutti gli interventi saranno tra loro cuciti e moderati da Francesco Paolo D'Amore, Segretario Generale Ato BA/4. È stato invitato il Presidente della Provincia di Bari prof. Francesco Schittulli".

«Il nuovo servizio di raccolta dell'umido – afferma D'Amore – nasce dalla specifica esigenza di affiancare ai sistemi di raccolta tradizionali consolidati, nuovi sistemi di raccolta differenziata, al fine di incrementare i valori percentuali di raccolta e recupero di alcuni rifiuti, primi tra tutti quelli organici».

In riferimento a tale tema, si allega documento di riepilogo rifiuti nel territorio nel mese di aprile 2011 con il quale si attesta un risultato pari al 15,00% di raccolta differenziata nella città di Altamura.
Documento RiepilogoDocumento PDF
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.