polo per l'infanzia altamura
polo per l'infanzia altamura
Palazzo di città

Polo per l'infanzia, si cercano progettisti

Al via il concorso destinati ad architetti e ingegneri. Scadenza il 14 ottobre

La scadenza è fissata per il prossimo 14 ottobre per la consegna delle idee progettuali progettazione per la realizzazione di un nuovo complesso scolastico per l'infanzia. Dopo Capurso e Bari, anche il Comune di Altamura ricorre ad un concorso di idee per la progettazione del polo dell'infanzia che sorgerà nel quartiere Trentacapilli.

Il concorso è destinato ai progettisti pugliesi soprattutto giovani. Al fine di incentivare la partecipazione dei giovani professionisti under 40, inoltre, l'ente comunale ha deciso di attribuire un premio aggiuntivo pari a 4. 000,00 euro per il miglior progetto classificatosi tra il 4° e l'8° posto, ed elaborato da un gruppo di progettazione il cui capogruppo non abbia compiuto il 41° anno d'età.

Il progetto dovrà prevedere la realizzazione di un plesso, da realizzare in una "zona di espansione C2" del P.R.G , dedicato alla cura, all'educazione e all'istruzione di bambini tra 0 e 6 anni, che contenga spazi destinati ad asilo nido per 20 utenti circa, una sezione primavera per 25 utenti circa, 5 sezioni di scuola dell'infanzia per un totale di 125 utenti.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, non potrà essere superiore ad euro 3.194.000,00, al netto di I.V.A. Il plesso da realizzare dovrà, oltre che ospitare una scuola, diventare il punto di riferimento anche per attività extra scolastiche prevedendo la realizzazione di 3 laboratori tra cui una biblioteca, la ludoteca, spazi per il servizio in cui riproporre la quiete domestica, sportello/servizio sperimentale di counselling, auditorium, palestra e piccola piscina. Vi saranno anche spazi gioco e teatro all'aperto, piantumazioni che propongano un bosco della Murgia, un piccolo orto, aree a verde e parcheggi di servizio.

L'obiettivo del concorso è l'acquisizione di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un "Progetto di fattibilità tecnica ed economica", con la conseguente individuazione del soggetto vincitore cui l'Ente banditore si riserva di affidare, con procedura negoziata senza bando e previo reperimento delle risorse economiche necessarie, la redazione della progettazione definitiva ed esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione.

Ulteriore opzione è l'affidamento dell'incarico di redazione della relazione geologica del definitivo, con la stessa procedura negoziata senza bando, qualora il soggetto sia in possesso dello specifico requisito di idoneità professionale. Inoltre è prevista l'opzione di affidare allo stesso vincitore un incarico specifico relativo alla progettazione esecutiva degli arredi ed eventuale direzione dell'esecuzione del contratto.

Tre i premi previsti per i vincitori a cui saranno attribuiti premi in denaro pari a 15.000 euro per il primo classificato; 7.500 per il secondo e 4.000 per il terzo progetto.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.