Parco dell'Alta Murgia
Parco dell'Alta Murgia
Territorio

Parco Alta Murgia, una piattaforma per gli "abitanti culturali"

Il nuovo portale realizzato dall’Ente per connettere i cittadini dell'area protetta

Da oggi gli abitanti del Parco dell'Alta Murgia sono più connessi. E' stato presentato questa mattina nella sala conferenze della sede del Parco dell'Alta Murgia a Gravina, il nuovo portale "E-venti" dell'ente.

Uno strumento che per connettere i cittadini del parco e mettere in rete tutti gli eventi che si realizzano nell'area protetta.

"Un cambio di passo, -ha detto il presidente del Parco, Cesare Troia- per un ente che intende svolgere fino in fondo il suo ruolo di catalizzatore dell'esperienze delle popolazioni della Murgia, per una progettualità ed una offerta turistica e culturale che si deve spingere, anche al di fuori del perimetro dell'area protetta murgiana. La nostra missione è quella di promuovere il nostro territorio e favorirne la crescita".

Il portale realizzato dalla Mac & Nil di Gravina è stato illustrato dalla responsabile dell'azienda, Maria Rita Costanza.
La piattaforma www.altamurgiaeventi.it si presenta come un contenitore che racchiude dentro di sé e sotto un unico simbolo, attività ed eventi che si svolgono nei 13 comuni che compongono il Parco, consentendo loro, in questa maniera, di uscire dal perimetro del Parco, per una maggiore visibilità a livello nazionale ed internazionale.

Il portale è stato sviluppato in collaborazione con PugliaPromozione, così da uniformare la comunicazione della Regione Puglia in materia di promozione territoriale e di eventi.

Così ha commentato il funzionario di PugliaPromozione Irenella Sardone: "Con il Parco ci ritroviamo perché parliamo la stessa lingua, per un'offerta turistica regionale che porti visitatori da tutto il mondo, grazie alla creazione di pacchetti turistici che si possono realizzare solo attraverso sinergie". Una opportunità, dunque, per attirare fruitori sulla Murgia e uno spazio di interscambio a disposizione di tutti coloro che avranno voglia di presentare proposte culturali.

Sono già 240 le proposte giunte all'ente, che ha voluto coinvolgere nell'iniziativa quanti più soggetti possibile.

"Perché il Parco deve essere di ognuno di noi- ha sottolineato il direttore dell'Ente di tutela, Domenico Nicoletti- questa è una nuova sfida per noi. Bisogna avere una vision del Parco, che consenta di mettere a punto tutta una serie di iniziative finalizzate al coinvolgimento degli attori che abitano la Murgia e la vivono da protagonisti".

La realizzazione del portale è solo una prima fase. Ci sono altri step. C'è l'idea di rendere il portale una crowdfounding, che possa finanziare la creatività delle più importanti idee progettuali provenienti dal territorio murgiano.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.