pietro masi
pietro masi
Politica

Le stelle altamurane implodono

Due richieste di certificazioni allo staff di Grillo e tante divisioni

Sono gli osservati speciali di questa campagna elettorale. In realtà i più temuti visto il risultato dello scorso 4 marzo quando, per le elezioni politiche, oltre il 50% degli altamurani ha deciso di sostenere il Movimento Cinque stelle.
Eppure in casa grillina le acque sono piuttosto torbide.

Da una parte il gruppo storico guidato dall'ex consigliere Pietro Masi. Dall'altra l'iniziativa di Domenico Ardino intenzionato a presentare una propria lista di candidati sempre cinque stelle per le prossime amministrative. E se a questo si aggiunge l'allontanamento di alcuni attivisti all'indomani delle politiche di marzo, molti dei quali confluiti in altre liste civiche, è chiaro che la discesa che si era parata dinanzi al gruppo grillino il mese scorso, si è in realtà rilevata una strada insidiosa carica di buche e trappole.
A fare un po' di chiarezza un comunicato stampa con cui si annuncia che "Il gruppo di cittadini riconosciutisi nel Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle rappresentato da Pietro Masi nella scorsa legislatura, ha presentato la richiesta di certificazione per una lista Movimento 5 Stelle Altamura al fine di concorrere alle prossime elezioni comunali del 10 Giugno. I candidati consiglieri e il candidato sindaco saranno presentati pubblicamente una volta ottenuta la certificazione ufficiale dallo staff del Movimento 5 Stelle".
"La lista – si legge ancora nella nota - si ispira ai principi fondanti del Movimento 5 Stelle, a cominciare dalla selezione dei candidati che è avvenuta previa presentazione dei certificati di carichi pendenti e casellario giudiziale. Con l'obiettivo di offrire una squadra di governo competente e affidabile, la priorità nella scelta dei candidati è andata a profili di riconosciuta competenza nei diversi settori strategici per la città. A fianco a questi, la presenza di attivisti 5 stelle storici sarà garanzia di continuità e fedeltà ai principi etici e programmatici del movimento 5 stelle".

In coda una ferma presa di distanze "dai giochi di potere e calcoli elettorali delle altre forze politiche, impegnate a ingrossare di "riempilista" le proprie coalizioni, al fine di accumulare voti. E' un modo di fare politica corrotto, che porta solo a instabilità politica e trionfo degli interessi personali su quelli della collettività, la passata amministrazione Forte ne è il più chiaro esempio".
Intanto anche dal fronte opposto fanno sapere di aver presentato una richiesta di certificazione per una lista targata Cinque Stelle. Una situazione non nuova per il movimento ma che tuttavia rischia di creare non poche spaccature all'interno del gruppo.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.