Stigliano
Stigliano
Politica

Le sentenze non si commentano ma si applicano

La nuova stagione politica nelle parole di Antonello Stigliano

La notizia che nessuno si aspettava, ma è di quelle che ti lasciano basito. Una sentenza "particolare" che rende ancora più "particolare" questa fase politica in città.
Altamura e tutto quello che è accaduto in meno di 6 mesi dovrebbe essere studiato dai giuristi e fatto diventare un "caso".

Anomalie politiche ed amministrative che poche volte si erano viste nella gestione di una Pubblica Amministrazione.

In pochi credevano che il ricorso presentato da Ada Bosso al Tar Puglia contro la Prefettura di Bari trovasse dallo stesso Tar parere favorevole, tanto da aver sospeso il provvedimento di nomina del Commissario Prefettizio, Rachele Grandolfo, restituendo la titolarità dell'amministrazione cittadina alla vecchia giunta comunale
Non è dato sapere se e quando la vecchia Giunta Comunale riprenderà in mano le redini della Città e se ci saranno altri colpi di scena sia politici che amministrativi, resta solo la consapevolezza che la lettura di questa storia, prima di vedere la parola fine, sarà ancora lunga.

Nell'attesa che sia dipanato questo groviglio e che si arrivi ad una serenità amministrativa non restano certo con le mani in mano le forze di opposizione.
Sentito il Consigliere Comunale Avv. Antonello Stigliano, così esordisce: "Premesso che le sentenze non si commentano ma si applicano, e la mia professione mi impone il rispetto deontologico, da politico confermo che la nostra azione di opposizione riparte oggi con maggiore vigore e forza. Faremo sentire la nostra voce contro questa anomalia che la città è costretta a subire in tutte le sedi regionali e nazionali. Vedo con sconcerto che in tanti esultano, anche in maniera scomposta, ma non vedo molti buoni motivi per farlo. Dovesse insediarsi la vecchia Giunta Comunale avremo finalmente i responsabili di una pessima gestione amministrativa dei primi due anni del loro mandato. Chiederemo contezza delle tante cose non fatte e di quelle fatte male. Di tanti provvedimenti scriteriati che mostrano non solo improvvisazione ma anche una scarsa conoscenza delle dinamiche amministrative. Un danno continuo per la nostra comunità. Con questa sentenza non cambia l'impegno ma solo il punto di vista. Ieri si era privati di un organo politico, oggi ne avremo uno a cui chiedere contezza di un operato. Come forza politica inizieremo una nuova stagione con e tra la gente per far sentire la sofferenza di una comunità che chiede un cambiamento radicale. Una stasi ed un immobilismo che sta portando in dote gravi ripercussioni soprattutto sulle fasce deboli della nostra città. La domanda che dobbiamo allora porci è: in questi 4 mesi abbiamo sentito la mancanza del Sindaco e della Giunta? Se la risposta è Sì, allora ben venga il ritorno della politica. Se la risposta invece è No, allora questa sentenza sarà un ulteriore danno alla nostra comunità. Non resteremo con le mani in mano perché la nostra Città non deve sentirsi più sola e spetta a noi raccogliere i loro bisogni e le loro sofferenze e dargli voce nelle sedi opportune, prima fra tutte una assise consiliare".
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.