trasporto merci
trasporto merci
Territorio

La giunta regionale approva la perimetrazione della ZEs

Altamura nella zona speciale adriatica

La Giunta regionale ha approvato, in fase di prima applicazione della legge n. 123/2017 di conversione del D.L. 91/2017, articoli 4 e 5, la proposta progettuale riferita alla ZES Adriatica, per la istituzione della Zona Economica Speciale dell'Area Adriatica insieme alla ZES Ionica interregionale, per la istituzione della Zona Economica Speciale Interregionale dell'Area Ionica. Il provvedimento è stato trasmesso alla Regione Basilicata per la presa d'atto.
Nella Zona economica adriatica sono state ricomprese anche le città di Gravina e Altamura dopo una prima esclusione disposta a luglio per la necessità di rimodulare i confini delle aree da assoggettare ai vantaggi ricollegati all'istituzione di macroaree geografiche collegate a zone portuali e destinatarie di particolari benefici fiscali, incentivi e semplificazioni amministrative finalizzate a creare un contesto orientato alla crescita di imprese autoctone, all'attrazione di investimenti - soprattutto esteri - ed all'incremento di scambi commerciali ed export.
L'intero territorio, Modugno, Bitonto, Altamura, Gravina e Santeramo, insieme alla zona industriale di Bari Modugno è stato inserito nella ZES Adriatica insieme ai quattro i poli che già precedentemente ne facevano parte: Foggia (con una estensione di circa 400 ettari), Barletta (con una estensione di circa 320 ettari), Brindisi/Lecce (con una estensione di circa 1350 ettari) e Bari (con una estensione di circa 600 ettari).
Per quest'ultimo polo le infrastrutture di riferimento saranno il Porto e l'Aeroporto di Bari, l'Interporto della Puglia, la Piattaforma logistica di Giovinazzo.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.