Business Day 2018
Business Day 2018
Eventi e cultura

"Food is good": tema conduttore del Business Day 2018

Creatività e genialità gli elementi che contraddistinguono i leader di ogni settore

"Food is good" è stato il tema della seconda edizione del "Business Day 2018, il Summit delle Menti Brillati", organizzato dalla Dott.ssa Marina Angelastro, tenutosi domenica 28 gennaio presso il Teatro Mangiatordi di Altamura.

Eccellenze imprenditoriali del territorio ed illustri esperti di marketing, strategia aziendale, divulgazione scientifica, management e comunicazione hanno parlato di fronte ad una platea di giovani studenti degli Istituti superiori altamurani per ispirarli a conoscere chi ormai ha già raggiunto il successo e destare in loro la voglia di creatività e genialità.
"Anatomizzare" la sfera personale, sociale, relazionale, mediatica e psicologica legata alla corretta alimentazione, ma anche alle disfunzionalità correlate al cibo: questo l'obiettivo degli organizzatori.

Ad aprire il seminario è stato Ezio Pinto, Marketing Manager dell'azienda "Biscotti Di Leo", il quale, partendo da dati di scenario, ha esaminato il comportamento degli italiani durante la colazione e come esso è cambiato negli ultimi venti anni. Forte crescita del consumo di prodotti alimentari con importanti caratteristiche nutrizionali, funzionali e salutistiche dovuta a una grande consapevolezza, alla capacità di fruire delle informazioni e di poterle diffondere.

I secondi a salire sul palco sono stati Rachele Popolizio, Dirigente Amministrativo ASL Bari, insieme a Luca Mazzone, nuotatore e para-ciclista italiano, campione olimpionico plurimedagliato per parlare di alimentazione e sport, e non solo. Dopo un incidente, provocato da un tuffo maldestro, che lo ha reso tetraplegico, Luca ha iniziato una nuova vita da vero campione sportivo. Atleta forte, con una volontà straordinaria e una grinta non comune, a cui non basta una medaglia dopo una gara: della buona cioccolata fondente è per lui un premio più che meritato. Tutte caratteristiche che lo portano ad essere un esempio significativo per i giovani.

La Prof.ssa Marilia Tantillo del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Università di Bari, fra le 100 donne più esperte in Italia nel settore dell'igiene alimentare, con oltre 200 pubblicazioni scientifiche a proprio nome e conferenze in tuto il mondo, con la sua equipe di ricercatori è stato l'ospite di Giovanni Dimarno.
"I punti chiave di una ricerca seria sono tre - dice la Professoressa - la ricerca è un punto di partenza e non di arrivo; senza multidisciplinarietà la ricerca è impossibile; il terzo punto, un po' più caldo, riguarda la mancanza di finanziamenti, a causa dei quali i giovani ricercatori italiani vanno via".
E dalla divulgazione scientifica si è passati al marketing con Carlo Momigliano, Direttore Generale Fono VI.PI. Italia, che partendo da una celebre scena del film "L'attimo fuggente", ha illustrato quali sono gli elementi essenziali della comunicazione televisiva e della pubblicità legata al food.
Poi è stata la volta di Giusy D'Onghia, Art Director di Kultò Hair Academy e Hair Design, esempio indiscusso di creatività. Le foto di viaggi e cibi esotici, fonte di ispirazione per le sue "acconciature-sculture", hanno condotto la platea in giro per il mondo.

La Dott.ssa Rosanna Galantucci, in duplice veste di rappresentante della Gielle, azienda fondata da suo padre Luigi Galantucci, e presidente dell'Associazione Onlus "Una stanza per un sorriso" ha accolto sul palco il Dott. Igor Vitale, psicologo e relatore internazionale. C'è un nesso tra alimentazione e vita emotiva? La risposta è sì. Siamo quello che mangiamo, ma non solo. Siamo anche il nostro comportamento a tavola e la convivialità che ci caratterizza. Per il Dott. Vitale, giusta alimentazione e attività fisica sono la parte determinante dello star bene fisico, ma i fattori psicologici possono dare un contributo decisivo.

La Dott.ssa Lucia Forte, Direttore Amministrativo e Marketing della Oropan S.p.a., con l'Avvocato Francesco Aversano e il Dott. Antonio Vacca, medico-nutrizionista nonché scrittore, hanno dimostrato come il più delle volte nelle regole e nelle leggi ci si può perdere, ecco perché Nomos ed Ethos si devono incontrare. I consumatori devono fare attenzione all'etichettatura dei prodotti che vanno a finire sulle loro tavole, senza dimenticarsi della tracciabilità e della tradizione.

Il compito di chiudere il Seminar team lead coacing è stato affidato al Dott. Loreto Gesualdo, Preside della Scuola di Medicina di Bari, chiamato sul palco da Gerardo Marino, Amministratore delegato di Marino Autolinee. "Oggi non abbiamo voluto condizionare nessuna mente, non abbiamo voluto plagiare nessuno. Tutti insieme vogliamo fare creatività e genialità - ha affermato Gesualdo - Food, convivialità, attività fisica, sono tre elementi fondamentali della nostra vita. Abbiamo bisogno di nutrirci bene e per farlo dobbiamo imparare a leggere le etichette, controllando i "sorvegliati speciali" e cioè proteine, fruttosio, fosforo, potassio, sale. Allo stesso tempo la comunicazione e la pubblicità devono essere etiche".

Infine il Dottor Gesualdo ha lanciato un messaggio ai tanti giovani presenti in sala: "Nella vita ci vuole creatività e genialità. Il futuro è vostro!".
12 fotoBusiness Day 2018 al Teatro Mangiatordi
Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018Business Day 2018
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.