Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Borse di studio per alunni di scuola primaria e secondaria

Il termine per le istanze scade il 30 aprile. La domanda deve essere corredata di attestazione ISEE

Il comune di Altamura ha pubblicato l'avviso per le borse di studio dell'anno scolastico 2010/2011 per alunni delle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado. Ai sensi dell'art. 5, comma 2, del D.P.C.M. N°106/2001, possono beneficiarne coloro che hanno sostenuto nell'anno scolastico spese superiori a 51,65 Euro. L' istanza corredata della sola attestazione ISEE riferita ai redditi 2009 deve essere presentata presso la Segreteria della Scuola dove è in corso la frequenza entro il 30 aprile 2011.Al beneficio in questione possono accedere gli studenti appartenenti a famiglie con Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) non superiore ad € 10.632,94.

Nel caso di corresponsione dei benefici, possono essere eseguiti controlli, anche da parte della Guardia di Finanza, in applicazione dell'art.4, commi 2 e 8, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n°109, in materia di controllo della veridicità delle informazioni fornite e che, per le dichiarazioni mendaci è prevista l'applicazione degli
artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000 n°445.

Si allegano di seguito l'avviso, l'istanza e la circolare.
avviso borse di studioDocumento PDFcircolare borse di studioDocumento PDFistanza borse di studioCartella di Microsoft Excel
L'attestazione I.S.E.E. è rilasciata direttamente dall'INPS o per il tramite di un C.A.F., previa presentazione, da parte dell'interessato, della dichiarazione sostitutiva unica
di cui al D.P.C.M. 18/05/2001. È valida per un anno, pertanto può essere allegata quella già presentata per altre prestazioni, se in corso di validità al momento della presentazione dell' istanza.
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.