autovelox SS96
autovelox SS96
Territorio

Autovelox sulla ss 96: braccio di ferro sulle multe

Consigliere Conca ha invitato a fare ricorso. Ma sindaco di Grumo lo denuncia per procurato allarme

"Le multe sono tutte annullabili". E' questa l'affermazione che è costata la denuncia dinanzi alla procura della Repubblica a carico del consigliere regionale Mario Conca.

A firmare l'esposto il sindaco di Grumo, Michele D'Atri, e il comandante della polizia municipale che continuano a difendere l'installazione dell'autovelox sulla statale 96 nel territorio di competenza comunale.

Una difesa ancora più convinta dopo la pronuncia del prefetto che, sollecitato dal consigliere regionale ha chiarito: "Per svolgere accertamenti circa le violazioni dell'eccesso di velocità con apparecchiature omologate a tale scopo e con la presenza dell'organo di polizia stradale, non occorra alcuna preventiva autorizzazione del Prefetto localmente competente", rilevando, inoltre, che "gli organi di polizia municipale, nel territorio comunale, sono abilitali a compiere legittimamente la loro attività di accertamento istituzionale nell'ambito di espletamento dei servizi di polizia stradale, senza che abbia rilievo la circostanza relativa alla tipologia della strada che attraversa lo stesso e quindi ben possono effettuare accertamenti e contestazioni di violazioni di norme del codice della strada anche quando il tracciato su cui si verifica l'infrazione sia una strada statale, regionale o provinciale dentro o fuori del centro abitato ".

Di qui l'esposto mentre il consigliere pentastellato si difende: "Volevo dire loro di stare tranquilli, visto che da tempo ho dato mandato al mio legale per presentare esposto in Procura, manca davvero poco, oltre che proporre la modifica dell'articolo 142 del Codice della Strada. Forse non sanno che quando prendi una multa hai il diritto di ricorrere al Prefetto o al Giudice di Pace, soprattutto se la ritieni illegittima e ingiusta. Dal comune grumese, poi, dovranno spiegare se denunciare gli incolonnamenti quotidiani, i numerosi tamponamenti e le innumerevoli brusche frenate è da considerarsi procurato allarme".
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.