Consiglio comunale
Politica

Amministrative 2018, il movimento cinque stelle ha già vinto

Pietro Masi il più suffragato in consiglio. Rinnovamento Altamura secondo partito e si rivede anche il Pd

"Noi abbiamo già vinto". È questo il primo commento di Raffaele Difonzo il candidato sindaco per il Movimento Cinque stelle rimasto fuori dalla sfida del secondo turno di ballottaggio ma consapevole di aver trascinato il Movimento cinque stelle che oggi ad Altamura si conferma il primo partito come già accaduto lo scorso 4 marzo in occasione delle scorse politiche.

Un risultato complessivo di 4.789 voti ovvero il 12,5 %che è praticamente un plebiscito per Pietro Masi, il consigliere uscente che ha raggiunto 1311 voti risultando il più suffragato tra i 500 candidati alla carica di consigliere.
Secondo partito Rinnovamento Altamura dove la parte da leone, risultato più che scontato, è di Luigi Lorusso con 886 preferenze personali su complessivi 3.398 voti ( 8,9 %) e seguito, sebbene a debita distanza, da Saverio Diperna (372 voti) e Luca Genco (373).
Un risultato doppiamente importante se si pensa che Rinnovamento Altamura è il primo partito all'interno della coalizione civica a sostegno di Giovanni Saponato e se si considera che il secondo partito della coalizione è Altamura Popolare che a conti fatti è staccato di ben tre punti con 2.329 voti e una percentuale definitiva del 6,1 %. Un risultato strategico in vista della sfida per il ballottaggio su cui tuttavia, candidato sindaco e alleati dovranno interrogarsi visto che le altre liste a sostegno dello stesso Saponaro non superano la soglia del 5%: Altamura Al Centro1.989 voti - 5,2 %; Azione Civica1.894 voti - 5,0 %; Innoviamo1.853 voti - 4,8 %; Ambiente E Territorio708 voti - 1,9 %; Altamura Sociale528 voti - 1,4 %.

Dati che a poche ore dalla chiusura dei seggi non sembrano preoccupare lo stesso Saponaro che ostenta serenità: "Voglio condividere con tutti i miei elettori la gioia, la soddisfazione e la gratitudine per questo importante risultato – scrive il candidato sui social - In queste due settimane che ci separano dal 24 giugno, insieme alla mia squadra, continuerò a dare ascolto alle vostre istanze e a lavorare, partendo dai punti saldi del nostro programma di governo, affinché possiamo tradurre le parole e le idee in fatti".
Soddisfazione e pure relativa sicurezza è racchiusa nelle parole di Rosa Melodia, che si prepara al ballottaggio del 24 giugno "emozionata ed orgogliosa per il grande consenso che domenica avete riconosciuto alla mia candidatura. I 10.830 voti (il 27.36%), tributati alla mia persona e i 10.000 (il 26,14%), attribuiti alle meravigliose sei liste che mi accompagnano, rappresentano un riconoscimento dell'azione compiuta in questi anni".
Dalla sua parte Melodia può contare su un risveglio inaspettato del Partito democratico che si attesta come terzo partito in consiglio comunale con 2.951 voti ovvero il 7,7 % e il buon risultato di Altamura Bene Comune che ha ottenuto 2.370 voti complessivi ( 6,2 %). Risultati che si poggiano tra l'altro sui successi personali di Gino Loiudice 870 voti, Antonio Cappiello 557 voti, Marica Longo 595, Massimo Iurino 305, Lello Rella 377.
Sotto il 4% tutte le altre liste: Più - Progetto Iniziative1.439 voti - 3,8 %; Libera Altamura1.327 voti - 3,5 %; Sinistra In Movimento1.163 voti - 3,0 %; Giovani In Fermento750 voti - 2,0 %.

E possono vantare buoni risultati anche la Lega (2.415 voti - 6,3 %) che scalza Forza Italia (2.372 voti - 6,2 %), sebbene di poco, guadagnando il primo seggio nel Consiglio comunale di Altamura.
Risultati su cui bisognerà riflettere se è vero, come è vero, che il Consiglio comunale non riserverà grandi sorprese rispetto ai risultati del 2015 con i soliti big della politica ad occupare le poltrone più importanti.
Un'ultima considerazione, anche per capire la causa dei ritardi durante le operazioni di spoglio, va ad altri due risultati deludenti perché se 140 schede bianche sono la dimostrazione che tanti cittadini sono stanchi e oramai disincantanti dinanzi alla politica, fanno riflettere gli oltre 1000 voti annullati nelle sezioni per errori di compilazioni delle schede dimostrazione che la gente non conosce le procedure di voto o semplicemente si reca ai seggi per rispondere a precisi comandi piuttosto che alla forza degli ideali.

Infine una prima domanda a cui la politica dovrà rispondere prima di ogni altra cosa ovvero la presenza di candidati consiglieri che non hanno espresso per se nemmeno il proprio voto.
Candidati a costo 0: Cui prodest?


Altamuralife ricorda che nella sezione Rubriche potete trovare le preferenze per ogni singolo candidato al consiglio comunale.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.