Consiglio comunale
Consiglio comunale
Palazzo di città

Ecco il nuovo consiglio comunale

Chi entra e chi esce con la vittoria di Melodia

Confermata ufficialmente l'elezione di Rosa Melodia alla carica di primo cittadino di Altamura diventa verosimile, sebbene in attesa di ulteriori verifiche, la composizione del nuovo consiglio comunale.

Con 24 seggi disponibili 14 sono quelli assegnati alla maggioranza di centro sinistra che vede attribuire quattro seggi al Partito Democratico, terzo partito per numero di preferenze, che in consiglio sarà rappresentato da Gino Loiudice, Antonio Cappiello, Alessandro Cornacchia e Marica Longo.
Quattro seggi anche per Altamura bene comune con Lello Rella, Massimo Iurino, Anna Lillo e Vito Dibenedetto.
Due seggi per Lista Progetto iniziative utili rappresenta da Raffaella Petronelli e Piero Mascolo. Un seggo per Gif con Davide Calabrese mentre Libera Altamura sarà rappresentata da Nunzio Monitillo e Marco Colonna. Un seggio per Sinistra in movimento assegnato a Vito Menzulli.

Siederanno invece tra i banchi dell'opposizione i tre ex candidati alla carica di primo cittadino: Antonello Laterza esponente della coalizione di destra, Giovanni Saponaro leader delle civiche sconfitto al ballottaggio da Melodia e Raffaele Difonzo candidato sindaco per il Movimento cinque stelle.
Un seggio è stato attribuito al gruppo Azione Civica rappresentato in consiglio dal consigliere uscente Antonio Petrara, un seggio anche per Altamura Popolare con Angela Miglionico, un seggio per Rinnovamento Altamura con Luigi Lorusso, mentre Altamura al centro sarà rappresentata da Tommaso Lorusso.
Riconfermati in aula i consiglieri uscenti Onofrio Gallo per la Lega e Carlo Scarabaggio per Forza Italia.

Composizione tuttavia ancora ufficiosa poiché occorrerà aspettare le verifiche dell'ufficio elettorale centrale per conoscere la reale composizione del consiglio comunale targato Melodia.
Nel pomeriggio di lunedì dall'ufficio centrale saranno acquisite le schede e i verbali del turno di ballottaggio per la verifica alla quale seguirà la conta dei voti per le singole liste e poi per le singole preferenze dei consiglieri. Operazioni che, salvo complicazioni, dovrebbero risolversi entro metà luglio per poi procedere alla proclamazione del primo cittadino e alla successiva proclamazione dei consiglieri.

Se i dati sino ad ora a disposizione dovessero essere confermati resterebbero fuori dal consiglio comunale nomi eccellenti a comunicare dall'ex presidente del consiglio Giandomenico Marroccoli a cui non sono bastati i 650 voti ottenuti come non sono bastati i 1300 voti attribuiti a Pietro Masi per assicurare un posto in consiglio al penta stellato.
Fuori dall'aula consiliare anche l'ex assessore della giunta Stacca, Nina Dibenedetto e l'ex assessore della giunta Forte, Agnese Lorè.
E non siederanno in consiglio comunale nemmeno gli ex consiglieri Oronzo Castellano, Michele Ventricelli Rossana Signorelli e l'ex assessore della prima giunta Forte, Gino Perrucci.
Per le conferme ufficiali, tuttavia, occorrerà pazientare ancora alcune settimane.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.