fbc - team
fbc - team
Calcio

Team Altamura - Fbc: gara da rigiocare

La corte d'appello sportiva scioglie le riserve

Anche se in fondo una piccola speranza in Società l'hanno sempre avuta, oggi invece si può parlare di certezza. La Corte Sportiva d'Appello si è pronunciata sul ricorso effettuato dalla società FBC Gravina in merito alla sconfitta a tavolino comminata dal Giudice Sportivo nella gara contro la Team Altamura dello scorso 3 dicembre.

Oggi la Corte Sportiva ha deciso di sconfessare lo stesso Giudice Sportivo decidendo per la ripetizione della gara.

Riavvolgiamo un po' il nastro di questa storia. In campo la Team Altamura contro la FBC Gravina. Al Tonino D'Angelò match valido per la 15ª giornata del girone H della Serie D. La gara viene sospesa sullo 0-0 al 27' del primo tempo, quando il giocatore gravinese Giuseppe Gargiulo, dopo un duro scontro di gioco - testa contro testa - con Raffaele Gambuzza dell'Altamura, si accascia a terra, perdendo sangue dal naso e da un orecchio e in preda alle convulsione ha perso conoscenza. Gargiulo viene rianimato in campo e poi trasportato d'urgenza al vicino pronto soccorso dell'ospedale della Murgia.

I giocatori della FBC, scossi per l'accaduto, decidono di non riprendere più la gara ma di assistere il loro compagno in Ospedale. Il Giudice Sportivo non ha potuto fare altro che infliggere la sconfitta a tavolino per la FBC e la vittoria alla Team.

Partono nei giorni a seguire gli incartamenti in direzione Corte Sportiva che, letto il dispositivo difensivo, oggi ha deciso di annullare la sanzione inflitta disponendo la ripetizione della gara
È chiaro che la data per la ripetizione della stessa non è ancora nota, poiché saranno le due società a trovarne una utile in un girone che domenica scorsa ha ripreso dopo la pausa invernale.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.