Scuola
Scuola
La città

Edilizia scolastica, altri fondi per Altamura

Finanziato il rifacimento della palestra e di altre aule all’istituto IV Novembre

Oltre 8 milioni e 300 mila euro per finanziare altri 17 interventi di edilizia scolastica collocati nella graduatoria relativa al Piano Triennale Regionale di Edilizia Scolastica 2015-2017. È quanto previsto da una determinazione adottata nei giorni scorsi dalla Dirigente della Sezione "Istruzione e Università" della Regione Puglia, di cui a darne notizia è il consigliere regionale Enzo Colonna.

Fondi che derivano da una ricognizione, effettuata dalla Regione, delle economie di spesa relative agli interventi già previsti per l'annualità 2017, vale a dire risorse che si sono liberate a seguito dell'espletamento della gare di appalto o della revoca dei finanziamenti per mancata aggiudicazione nei termini previsti.
Grazie a queste risorse è stato dunque possibile scorrere la graduatoria del piano regionale triennale e finanziare ulteriori 17 progetti candidati dai Comuni di Zollino, Molfetta, San Giorgio Jonico, San Severo, Sammichele di Bari, Veglie, Rodi Garganico, Sannicandro di Bari, Taviano, Bisceglie, Bari, Cutrofiano, Manfredonia e Altamura.

Ad Altamura gli ulteriori fondi in arrivo serviranno per finanziare la realizzazione di una nuova palestra e di nuove aule per la Scuola elementare "IV Novembre". Il progetto, di importo complessivo pari a 1.876.000 euro, potrà beneficiare del co-finanziamento richiesto dal Comune alla Regione che ammonta a 700 mila euro.

"E' davvero un'ottima notizia per la scuola altamurana: si tratta infatti di un intervento che consentirà di colmare una grave carenza strutturale e didattica della scuola, permettendo ai suoi alunni di disporre di uno spazio adeguato per l'attività fisica" commenta in coda il consigliere Colonna.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.