FAL Altamura
FAL Altamura

Lavori sulla S.S. 96, quanti disagi...

Come far fronte a questi problemi?

Lo scorso 15 maggio, Altamuralife ha pubblicato un articolo in cui si annunciava l'avvio dei lavori di ammodernamento e di raddoppio a 4 corsie della Strada Statale 96 "Barese", nel tratto compreso tra la fine della Variante di Altamura e l'inizio della Variante di Toritto (1° stralcio). Un nostro lettore, Michele Micunco, ci ha segnalato alcune preoccupazioni che riportiamo in iReport, la sezione del nostro portale riservata ai cittadini. «I problemi verificatisi, durante i lavori, sulla Strada Statale 99 che collega Altamura a Matera e viceversa, si triplicheranno sulla 96, strada molto più trafficata». La S.S. 96, infatti, ogni giorno è percorsa anche dai pullman delle F.A.L. (Ferrovie Appello Lucane), che conducono, da Altamura (e non solo) a Bari, numerosi studenti e lavoratori. «I disagi per gli automobilisti, durante i lavori sulla 96, saranno tanti. E tanti, come alternativa, prenderanno i mezzi pubblici. Certamente questi non saranno i pullman, interessati dagli stessi disagi degli automobilisti, ma i treni F.A.L., già sovraffollati». Micunco si chiede come le F.A.L., "impossibilitate ad incrementare vagoni e viaggi", abbiano pensato di far fronte alla situazione futura. E si chiede anche se l'A.N.A.S. abbia individuato dei percorsi alternativi: «Bisogna da subito prevedere percorsi alternativi, urge la creazione di un tavolo tecnico che studi con attenzione gli effetti dei lavori sulla tratta Altamura-Toritto».

Micunco ricorda che «quando fu realizzato il tratto a quattro corsie - attualmente la circonvallazione di Toritto - sulle piste alternative del cantiere si contarono decine di incidenti con tanti morti». Nella sua segnalazione, il cittadino, pendolare anche lui, parla di "buchi neri nei servizi delle F.A.L.": «Spesso, per i ritardi dei treni, la gente è costretta ad arrivare tardi a lavoro. Non ci viene mai data una spiegazione sugli stessi ritardi». Negli ultimi mesi, sarebbe stato aggiunto un terzo vagone al treno F.A.L. delle 7.07, quotidianamente sovraffollato. Micunco propone alle F.A.L. anche un servizio di trasporto pubblico domenicale, dal momento che «Bari, la domenica, è irraggiungibile da Altamura e viceversa». Propone, inoltre, che si effettuino degli sconti per quelle famiglie che, mensilmente, sono costrette ad acquistare due o tre abbonamenti. Tra le proposte, anche l'attivazione di un bus che, da Modugno, conduca direttamente all'aeroporto Bari-Palese.

«Diversi reclami sono stati inviati alle F.A.L., tutti rimasti senza risposte», conclude Micunco.

    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.