Posta
Posta

Anch'io vittima di disservizi postali

Le mie lettere nella cassetta del vicino

Casi di disservizi postali, può succedere, si dirà! Ho letto con attenzione la vicenda capitata ad Anna Maria e mi dispiace che a subire siano sempre i cittadini. Sono una mamma di due ragazzi, uno di 24 e l'altro di 28 anni, quindi capisco bene quanto sia drammatico per un giovane vedere morire una speranza nel giro di un minuto, il tempo di leggere quella lettera. E mi dispiace, cara Anna Maria, che al Comune di Toritto siano stati così duri nei tuoi confronti. Probabilmente non hanno figli della tua età e non sanno cosa significa sacrificarsi per loro. Non demordere, lo dico sempre ai miei ragazzi. La caparbietà e la determinazione prima o poi premiano sempre.

Ho colto l'occasione per segnalare ciò che mi è capitato stamattina. Premetto che vivo ad Altamura. Aspettavo anch'io una lettera da qualche giorno. Quando sono uscita di casa, ho visto la cassetta della posta del mio vicino pienissima di lettere. Così ho chiesto a lui di verificare la posta. Tra le sue lettere, c'era la posta di tutti gli inquilini del palazzo (siamo in quattro famiglie). Il postino aveva messo tutto nella stessa cassetta, nonostante ciascuno di noi abbia la sua cassetta personale! Una storia che ha dell'incredibile. Tra l'altro ho spedito delle raccomandate mercoledì 22 dicembre e non ho ancora ricevuto la ricevuta di ritorno. Non aggiungo altro.

Caterina
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.