NUTRI_MENTI

Idee regalo per la nostra salute

Qualche consiglio...

Non si può rinunciare alle occasioni conviviali di questo periodo natalizio. Tuttavia le feste passano in fretta, ma i chili accumulati rimangono e sono difficili da perdere!! Qualche consiglio…

Nel frenetico e ciclico susseguirsi delle settimane e delle stagioni, eccoci arrivati anche quest'anno al tanto desiderato periodo natalizio! È il tempo in cui le strade si riempiono di luci e le nostre case diventano più calde. I consueti ritmi lavorativi rallentano un po' e la vita sociale diventa più intensa. Trascorriamo più tempo con parenti ed amici intorno a tavole imbandite e ci concediamo molto più facilmente peccati di gola, spiluccando pettole, cartellate, torroni, cioccolate, panettoni e brindando con dello spumante, qualche bicchiere di Padre Peppe tra una tombolata e l'altra. Il rischio è iniziare il 2011 con qualche chilo di troppo, molti sensi di colpa e tanti buoni propositi. Ecco alcuni suggerimenti su come affrontare e vivere al meglio questo lungo e "faticoso" periodo.

Cerchiamo di promuovere sempre il movimento per vincere la pigrizia! Per quanto ci è possibile, lasciamo a casa le auto e andiamo a piedi per l'acquisto dei regali e gli auguri ai parenti.

Ricordiamoci di non far mai mancare sulla tavola delle feste caraffe di acqua, naturale o frizzante, limitando il consumo di bibite gassate e bevande alcoliche. Una coppa di spumante, infatti, fornisce circa 100 Kcal, un bicchierino di grappa 94 Kcal. Niente di più sbagliato credere che l'alcool a fine pasto aiuti la digestione!

Attenzione agli antipasti! Se proprio non vogliamo escluderli dal nostro menù, cerchiamo almeno di ridurre salumi, formaggi o crostini al salmone: non ci farebbero gustare le successive portate, in quanto ricchi di grassi e lenti da digerire. Inoltre se negli antipasti aggiungiamo salsine come la maionese e aperitivi alcolici lievitano le calorie (e non solo quelle…). E' preferibile accostare ai tradizionali stuzzichini verdure crude, grigliate o cotte al forno.

Occhio anche alla frutta secca! Sebbene ricca di acidi grassi essenziali, simili a quelli contenuti nel pesce e capaci di mantenere pulite le nostre arterie, prevenendo malattie cardiocircolatorie, la frutta secca ha alto contenuto calorico e basso indice di sazietà. Non è dunque l'ideale alla fine di un pasto già abbondante. Meglio scegliere frutta fresca di stagione. In particolare, dopo un pasto ricco di proteine, presenti in carne o pesce, può essere utile mangiare l'ananas fresco, non perché è un alimento "brucia-grassi", come falsamente si crede, ma per il suo contenuto di bromelina, soprattutto nella parte centrale più dura del frutto, che favorisce la digestione delle proteine e l'eliminazione delle scorie azotate.

Panettone o pandoro? Un punto a favore per il panettone che contiene meno burro del pandoro, le cui calorie di poco superiori a quelle del panettone, salgono se scegliamo le versioni farcite con crema, cioccolato o glasse varie. Tuttavia sono entrambi molto energetici per la presenza di grassi e zuccheri, dunque non approfittatene!

Infine, nei giorni successivi ai "lauti pasti" incrementare il consumo dell' acqua e consumare verdure, in particolare finocchi e verza che hanno proprietà drenanti e digestive.

TANTI AUGURI E… BUON APPETITO!
Dott.ssa Mina Casanova
Dott.ssa Teresa Colonna
Dott.ssa Pepe Anna
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.